Rifatevi gli occhi con i pompieri di questo calendario! Forse poi non ricorderete più che giorno sia (ma è a fin di bene)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

2020 con i pompieri australiani: come ogni anno dal lontano 1993, i vigili del fuoco della grande isola dell’Oceania posano in un calendario sexy ma ironico, in compagnia dei nostri amici animali. Il ricavato, stavolta, andrà a favore della fauna selvatica.

In tempi di incendi devastanti, che stanno causando enormi danni ambientali, i pompieri con super lavoro hanno bisogno di aiuto (non per loro ma per chi soffre). E perché non cercarlo in modo accattivante, mostrando muscoli e splendidi sorrisi in compagnia di cani, gatti, ma anche animali selvatici? 6 diversi calendari sono in vendita, con prezzi che variano dai 13 ai 17 euro l’uno.

Dal 1993 sono stati già raccolti 3 milioni di dollari australiani (quasi 1 milione e 900 mila euro), che negli anni hanno aiutato organizzazioni che si battono per la salute e i diritti dei più deboli (l’anno scorso i fondi sono stati devoluti alla Children’s Hospital Foundation, alla Westmead Children’s Hospital Burns e a sostegno della ricerca sulle ustioni sui bambini).

Sexy ma teneri con i nostri amici animali, i pompieri ci invitano a guardarli con attenzione, non solo per il loro aspetto, ma anche per il nobile lavoro che svolgono e, in questa occasione, per l’intento con cui si sono messi in gioco.

Pronti a rifarvi gli occhi (e il cuore)? Ecco qualche “anteprima”:

pompieri calendario 2020

pompieri calendario 2020

pompieri calendario 2020

pompieri calendario 2020

calendario pompieri 2020

Leggi anche:

Roberta De Carolis

Foto: Australian Firefighters Calendar via Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook