Falde acquifere contaminate da uranio in 16 stati indiani

In 16 stati indiani le falde acquifere sono contaminate da uranio. A denunciarlo è un nuovo studio della Duke University e la situazione mette a rischio la salute pubblica perché livelli troppo alti nell’acqua potabile sono collegati a malattie renali croniche.

Le falde acquifere sono contaminate da uranio in maniera naturale, ma quando ila presenza supera i livelli consentiti, tutto ciò può rappresentare un problema globale.

“I risultati di questo studio suggeriscono la necessità di rivedere i programmi attuali di monitoraggio della qualità dell’acqua in India e di rivalutare i rischi per la salute umana in aree con elevata prevalenza di uranio. Anche lo sviluppo di tecnologie di bonifica efficaci e pratiche di gestione preventiva dovrebbe rappresentare una priorità” spiega Avner Vengosh, co-autore dello studio.

I ricercatori hanno raccolto dati in 324 pozzi situati tra Rajasthan e Gujarat e analizzato 68 studi precedenti sulle acque sotterranee nella stessa area. L’uranio si trova spesso nelle rocce e in maniera del tutto naturale penetra nell’acqua circostanti. Gran parte della ghiaia, argilla e limo che si trovano nelle falde acquifere indiane provengono dall’Himalaya, i rifornimenti di acqua vengono sfruttati per l’azienda agricola, mentre
l’ossidazione di queste rocce permette all’uranio di fuoriuscire e contaminare.

falde acquifere uranio india 1

Foto

Sebbene l’Organizzazione Mondiale della Sanità abbia stabilito uno standard di sicurezza provvisorio per il livello di uranio nell’acqua potabile, un regolamento simile non è stato adottato dal Bureau of Indian Standard’s Drinking Water Specifications.

“Le attività umane possono peggiorare la situazione, ma potrebbero anche migliorarla. L’istituzione di sistemi di monitoraggio per identificare le aree a rischio e l’esplorazione di nuovi modi per prevenire o trattare la contaminazione da uranio possono contribuire a garantire l’accesso all’acqua potabile sicura per decine di milioni di persone in India”, conclude Vengosh.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto cover

Giornalista professionista, laureata con lode in Scienze Politiche e con un master in Comunicazione Pubblica e Politica. Vincitrice di due premi giornalistici per la realizzazione di due documentari. A settembre 2017 pubblica "Appunti di antimafia. Breve storia delle azioni della ‘ndrangheta e di quelli che l’hanno contrastata".
Sparkasse Green

La banca punta alla sostenibilità ambientale

Coop

Non solo dal contadino, si può scegliere etico anche al supermercato

Coop

Coop pianta più di 6.000 alberi per la campagna M’Illumino di meno 2020

Sorgente Natura

Pasta: come scegliere la migliore (non solo di grano duro)

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook