L’uragano Laura sta devastando Texas e Louisiana: 14 le vittime finora accertate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’uragano Laura non si ferma: Texas e Lousiana sono ancora sotto attacco e finora sono 14 le vittime accertate, tra cui una quattordicenne. E alcuni di loro sarebbero morti per intossicazione provocata dai generatori portatili usati per mancanza di elettricità. Un disastro ancora in corso.

In Lousiana ci sono almeno 10 dei 14 morti accertati,  come ha confermato il governatore John Bel Edwards, il quale ha dichiarato come 5 di loro siano rimasti intossicati dal monossido di carbonio prodotto da generatori portatili usati negli edifici a causa della mancanza di elettricità. E anche in Texas 3 persone sono rimaste senza vita per lo stesso motivo (4 le vittime totali nello Stato). Non solo dunque vittime “dirette” del disastro naturale.

Altre 4 persone sono invece morte per la caduta di alberi, mentre un uomo è annegato a causa del naufragio della sua imbarcazione che si è trovata nel mezzo della tempesta. Attualmente sono quasi 500.000 le case senza corrente elettrica da ieri.

Ricordiamo che prima di arrivare negli Usa e diventare tempesta tropicale giovedì scorso, Laura aveva causato la domenica scorsa già 31 morti ad Haiti e 4 nella Repubblica dominicana.

La Nasa ha pubblicato su Twitter le foto che mostrano come appare l’uragano dalla Stazione Spaziale Internazionale, pregando che tutti stiano bene.

Ma il bilancio della tragedia, purtroppo, potrebbe aumentare.

Fonti di riferimento: Ansa / National Hurrican Center / John Bel Edwards/Facebook / Chris Cassidy (Nasa)/Twitter

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.
eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook