Terremoto Sicilia: la scossa più forte di magnitudo 4 vicino Messina

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La terra trema in Sicilia. Questa mattina nove scosse di terremoto sono state registrate a sud-ovest delle isole Eolie, nella costa antistante Capo d’Orlando e Sant’Agata di Militello, due comuni in provincia di Messina.

La prima scossa, di magnitudo 4, è stata registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 5.59 con un ipocentro ad una profondità di 1,6 chilometri.

Altre scosse si sono susseguite tra le 6.19 e le 9,27, tra i 2 e i 3 gradi di magnitudo. Non vi sarebbero tuttavia danni a persone e cose. Il terremoto è stato chiaramente avvertito anche alle Isole Eolie. I comuni più vicini, nel raggio di 10 km sono stati: Brolo, Capo d’Orlando, Capri Leone, Frazzanò, Mirto, Naso, San Marco D’Alunzio, Sant’Agata di Militello, Torrenova.

Ma altre scosse si erano verificate ieri, anche se non erano state percepite dagli abitanti dell’area, ancora una volta nel corso della mattinata. La prima, nelle Isole Eolie, di magnitudo 2.1 ad una profondità di 9 km, e le altre, di simile intensità e di profondità tra i 7,2 e i 9.5 chilometri. Anche a sud della costa calabrese è stata registrata una scossa di magnitudo 3 alle 8.23, al largo di Melito Porto Salvo e Roghudi.

map_loc_t

E torna in mente lo stesso dubbio. Un territorio colpito molto spesso da terremoti può ospitare un ponte, come quello che dovrebbe collegare la Sicilia alla Calabria? Ci siamo posti questo quesito in altre occasioni, quando si è parlato del No dell’Europa al ponte. E in quell’occasione si parlò del rischio sismico a cui sono soggette le aree del messinese, con le Isole Eolie in testa, di origine vulcanica e con due vulcani ancora in attività, Stromboli e Vulcano.

E voi? Lo vorreste un ponte là dove la terra trema quasi quotidianamente?

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook