Terremoto Isole Salomone: tsunami spazza via alcuni villaggi

Terremoto isole Salomon. Un forte sisma di magnitudo 8.0 della scala Richter ha colpito oggi, alle 12:12 ora locale (poco dopo le due di notte in Italia), le Isole Salomone, tristemente balzate all’onore delle cronache la scorsa settimana per l’orribile mattanza di 1000 esemplari di delfini.

Secondo i dati del Servizio Geologico statunitense l’epicentro del terremoto era a 5 chilometri di profondità sotto il livello del mare, nella provincia di Santa Cruz.

Subito è scattato un allarme tsunami in tutto il Pacifico meridionale. Per colpa dell’onda generata dal terremoto alta circa un metro, sono state registrate, secondo le prime notizie, almeno 5 vittime. Una cinquantina di case in tre villaggi costieri sono state spazzate via: “secondo le informazioni che abbiamo, villaggi costieri ad ovest e a sud di Lata sono stati distrutti, ma non possiamo ancora confermarlo“, ha detto il direttore dell’ospedale di Lata, capoluogo della provincia di Temotu sull’isola di Nendo. “In questa fase, le autorità stanno ancora cercando di stabilire il numero esatto di vittime e l’entità del danno“, ha aggiunto George Herming, un portavoce del primo ministro.

L’allarme tsunami scattato dopo il sisma ha interessato Isole Salomone, Vanuatu, Nauru, Papua Nuova Guinea, Tuvalu, Nuova Caledonia, Kosrae, Fiji, Kiribati, e Wallis e Futuna. Dopo poche ore dall’evento sono però rientrati tutti. Le sirene hanno risuonato anche in Giappone, un Paese che conosce bene i danni che può provocare uno tsunami.

E che, a sua volta, è teatro di un’altra orribile carneficina di delfini, quella che si svolge per mano dei pescatori locali nella baia di Taiji, dove ogni anno vengono catturati e uccisi decine e decine di delfini. Che la natura si stia ribellando?

Roberta Ragni

Leggi anche:

Massacro di delfini nelle isole Solomon: uccisi 1000 esemplari

Riprende il massacro dei delfini nella baia della morte

Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook