Allarme ambiente, è questa la vera sfida: parola del Presidente Mattarella, che cita Greta Thunberg

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

“Abbiamo molte sfide davanti, molti fronti, ma quello specifico di questo tempo è davvero il mutamento climatico e la difesa dell’ambiente”.

A dirlo non è il ‘solito’ ambientalista di turno, ma il Presidente dell’Italia in persona, Sergio Mattarella, che ha puntato i riflettori sulla salute dell’ambiente durante la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 dell’Università degli Studi della Tuscia.

Dopo aver sottolineato che “la tematica ambientale è davvero fondamentale”, il Capo dello Stato ha ricordato che “qualche mese fa ho firmato, insieme ad altri capi di Stato, su iniziativa del presidente della Repubblica austriaca, un documento comune per sottolineare come i mutamenti climatici rappresentino il tema e la sfida cruciale di questo nostro momento storico, di questi anni”.

mattarella tuscia

Non solo cambiamenti climatici. Per Mattarella è oggi più che mai fondamentale anche la cura del territorio che riguarda e realizza davvero l’interesse prioritario per l’Italia:

“non soltanto perché la cura del territorio salvaguarda la bellezza del nostro Paese, patrimonio riconosciuto in ogni parte del mondo, ma anche sotto il profilo economico è decisiva per il nostro sviluppo”.

E’ proprio alla scarsa cura del territorio che sono collegate e aggravate le emergenze e le calamità naturali della nostra Italia. Mattarella ha poi citato, un po’ a sorpresa, Greta Thunberg, la quindicenne ambientalista svedese a capo degli scioperi degli studenti per l’ambiente, e che è diventata famosa in tutto il mondo per il suo toccante discorso alla conferenza mondiale sul clima di Katowice. Un J’accuse contro i leader mondiali, colpevoli di inerzia e lassismo rispetto ai problemi dell’ambiente.

“Il rappresentante degli studenti ha parlato della centralità degli studenti. A voi è affidata una forte responsabilità di sollecitazione per sospingere anche le istituzioni in questa direzione. Non è senza significato che in questo periodo una giovane studentessa svedese – Greta – stia sottoponendo le istituzioni europee ad una forte sollecitazione sul tema ambientale. Ai giovani è affidato questo compito (…) vi è un’equità intergenerazionale che siamo chiamati a rispettare per non depauperare le successive generazioni di ciò che noi abbiamo potuto utilizzare”.

Purtroppo ormai è tardi per le parole, e forse anche per agire. Per citare Greta:

“I vostri impegni non bastano per rimediare agli errori (…). I nostri leader politici hanno sprecato decenni attraverso la negazione e l’inazione e il tempo stringe, abbiamo iniziato a prendere provvedimenti”.

Leggi anche:

Greta Thunberg stavolta zittisce Juncker e la Ue: ‘Non c’è abbastanza tempo e voi lo avete sprecato

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook