I 14 Pinguini tornati in libertà, il commovente ritorno in natura

Biden sospende le trivellazioni petrolifere nella riserva dell’Alaska per proteggere renne e orsi polari

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Joe Biden sospende le trivellazioni per proteggere la fauna selvatica dell’Alaska. La decisione blocca, per ora, le trivellazioni volte all’estrazione di petrolio e gas in una delle zone incontaminate più grandi degli Stati Uniti.

Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha sospeso il progetto di trivellazione all’interno dell’Arctic National Wildlife Refuge promosso dalla passata amministrazione Trump, per adempiere alla promessa – fatta durante la sua campagna elettorale per le presidenziali – di proteggere la fragile tundra dell’Alaska dall’estrazione indiscriminata di combustibili fossili. In campagna elettorale, infatti, Biden aveva mostrato grande interessamento nei confronti della tutela ambientale e si era detto disposto a difendere le aree incontaminate del paese con azioni politiche concrete. (Leggi anche: Trump dà il via libera alle trivellazioni nelle aree artiche protette dell’Alaska)

Il Presidente Biden ritiene che i tesori nazionali dell’America siano capisaldi culturali ed economici del nostro Paese ed è grato per la tempestiva azione del dipartimento degli Interni di sospendere tutti i contratti in attesa di una revisione delle decisioni prese negli ultimi giorni dell’ultima amministrazione che avrebbero potuto cambiare l’identità di questo posto speciale per sempre – dichiara in una nota Gina McCarthy, consigliere nazionale per il clima della Casa Bianca.

Questa decisione apre la strada a un processo che potrebbe fermare le trivellazioni in una delle aree più ricche di fauna selvatica incluse nel territorio statunitense: l’Alaska è infatti casa per renne, uccelli marini migratori, caribù e orsi polari. Ma rinuncia anche all’estrazione di oltre 11 miliardi di barili di petrolio, scatenando un feroce dibattito fra le forze politiche: da una parte, infatti, la mossa ha trovato approvazione presso i democratici che sostengono il Presidente, ma dall’altra viene ostacolata dai repubblicani, perché vista come un blocco imposto all’economia dell’Alaska e un rischio per la sicurezza energetica del paese. (Leggi anche: Artico sotto attacco: le aziende spingono per iniziare le trivellazioni petrolifere (col benestare di Trump)

Non si tratta di uno stop definitivo, tuttavia: la Presidenza si riserva il diritto di autorizzare nuovamente le trivellazioni dopo nuovi dati sul loro possibile impatto ambientale.

Fonte: U.S. Department of Interior

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ho 25 anni e sono laureata in Lingue Straniere. Sono da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile. Tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.
Instagram

Seguici anche su Instagram, greenMe sempre a portata di mano

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook