In Cina è esploso un impianto chimico: morti, feriti e tragedia ambientale in corso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sale a 47 morti il bilancio delle vittime dell’esplosione all’impianto chimico della Tianjiayi Chemical e le aree limitrofe a Yancheng, nella provincia cinese del Jiangsu. Operazioni ancora in corso, ma si parla di quasi 500 feriti.

I dati forniti dalle autorità locali descrivono un quadro devastante: 90 tra i feriti sono in condizioni tragiche, mentre 86 mezzi dei vigili del fuoco continuano a lavorare incessantemente per salvare le persone.

Nelle immagini che hanno fatto il giro del mondo c’è una nube tossica e fiamme al di sopra della struttura che produce fertilizzanti. Uno scenario apocalittico perché l’incendio avrebbe prodotto anche un sisma di magnitudo 2.2.

L’esplosione è avvenuta giovedì 21 marzo alle 14.50 (in Italia 7.50) nello stabilimento della Tianjiayi Chemical che si trova in un’area dove sono presenti molte industrie chimiche.

cina esplosione
cina esplosione4
cina esplosione5

Le fiamme partite dalla struttura si sono poi propagate anche nelle fabbriche vicine e in una scuola, ferendo alcuni bambini.

Il presidente cinese Xi Jinping, in visita in Italia, ha chiesto che vengano al più presto scoperte le cause dell’esplosione, ma non è la prima volta che si verificano incidenti del genere dovuti spesso a precarie norme di sicurezza.

cina esplosione2
cina esplosione3

Ricordiamo che a novembre, un camion cisterna con combustibile chimico era esploso a 100 chilometri da Pechino. Mentre si continua a indagare e capire se, China Daily ricorda che in passato l’azienda proprietaria della struttura, che produce più di trenta tipi di composti chimici, alcuni dei quali molto infiammabili, era stata multata per violazioni delle norme sulla sicurezza sul lavoro.

Leggi anche:

Dominella Trunfio

Foto: Afp

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook