foreste

Si celebra oggi la Giornata mondiale delle Foreste. L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha scelto proprio il 21 marzo come momento ufficiale da dedicare al patrimonio forestale mondiale ed accrescere così la consapevolezza dell'importanza delle foreste e degli alberi per la vita sulla Terra.

All'indomani della cattiva notizia di una foresta Amazzonica sempre più in affanno a causa della sua graduale incapacità di assorbire CO2, oggi è l'occasione buona per fare il punto su una questione che non può e non deve essere tralasciata.

Le foreste sono importanti più di quanto si riesca ad immaginare: coprono un terzo del pianeta e circa 1,6 miliardi di persone al mondo dipende dalle foreste per il proprio sostentamento, 300 milioni vivono nelle foreste e, tra questi, vi sono ancora circa 60 milioni di individui indigeni. Le foreste rappresentano, inoltre, il regno delle biodiversità, con oltre l'80% delle specie terrestri animali e vegetali e, assorbendo CO2, aiutano a regolare il cambiamento climatico.

Circa 1,31 miliardi di ettari di superficie forestale (circa un terzo di tutta la copertura forestale mondiale) viene classificata come territorio forestale intatto (Intact Forest Landscapes, vedasi il sito www.intactforests.org) ; di questi il 50% si trova nelle aree polari e con regimi climatici nevosi , il 46% nelle aree equatoriali e il 3% nelle zone temperate.

LEGGI anche: Foreste: una risorsa preziosa contro la fame e la poverta'

Insomma, il ruolo delle foreste sulla buona salute del Pianeta è più che noto, anche e soprattutto perché, grazie al processo della fotosintesi, sono i nostri principali alleati nella riduzione della quantità di anidride carbonica presente nell'atmosfera.

LA DEFORESTAZIONE

La deforestazione e la degradazione degli ambienti forestali sono responsabili globalmente di un quinto delle emissioni dei gas serra mondiali e il taglio illegale degli alberi rappresenta una delle principali cause di questa situazione. Un freno alla lotta ai cambiamenti climatici, ma anche un problema di legalità e di tutela delle aziende sane contro la concorrenza sleale del crimine organizzato. Per contrastare i processi alla base della deforestazione, infatti, bisogna anche combattere il commercio illegale di legname, carta, polpa applicando le normative come la Eu Timber Regulation.

Ciò dovrebbe avvenire anche in un Paese come l'Italia, in cui la filiera bosco-legno, con le sue 65mila imprese e 360mila addetti (dato Federlegno Arredo), rappresenta il secondo settore dell'industria manifatturiera ed è il principale importatore di legname in Europa.

locandinaforeste

Intervenire per arginare il traffico illecito è quindi un obiettivo cruciale che non va sottovalutato: è l'auspicio che il PEFC Italia, sezione nazionale dello standard di certificazione per la gestione forestale sostenibile più diffuso al mondo, rivolge in occasione della Giornata internazionale delle foreste.

"Il traffico illegale - spiega Antonio Brunori, segretario generale del PEFC Italia - danneggia in maniera profonda e sistematica sia il mercato legale del legno, sia, più in generale, l'intero sistema-Paese, per le ricadute negative in termini di evasione fiscale, riciclaggio e mancato rispetto dei diritti dei lavoratori. Ogni anno in Europa vengono smerciate tonnellate di legno la cui provenienza non è chiaramente tracciata e a livello globale, secondo i dati della Banca Mondiale, questo fenomeno determina una perdita per l'industria e per i proprietari forestali pari a 10 miliardi di euro l'anno".

Come arginare il problema? Uno degli strumenti più efficaci pare essere la certificazione forestale che da un lato garantisce la gestione sostenibile dei boschi dai quali il legno è ottenuto e la più completa tracciabilità della materia prima utilizzata, dall'altro permette di dare visibilità alle aziende che lo scelgono.

Per la Giornata delle Foreste il WWF ha preparato una campagna virale sui Social con vignette, grafici e immagini delle foreste più belle del pianeta, da condividere con #forestday.

#Forestday Le foreste sono grandi alleati del clima, la giornata mondiale foreste del 21 ce lo ricorda pic.twitter.com/UCKu2N2Pwv

— WWF Italia (@WWFitalia) 19 Marzo 2015

Germana Carillo

LEGGI anche:

Cambiamenti climatici: la foresta amazzonica non assorbe abbastanza CO2

Deforestazione: il legno illegale in vendita in Europa che distrugge l'Amazzonia (video-inchiesta)

Deforestazione: scompariranno boschi e foreste grandi come il Brasile entro il 2050

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram