Tumori al seno: dieta povera di grassi e ricca di vegetali previene l’insorgenza

tuore seno dieta

Una dieta povera di grassi e ricca di vegetali e il controllo del peso corporeo possono prevenire l’insorgenza del tumore al seno e migliorare la sopravvivenza in seguito alla diagnosi: è quanto emerge dai risultati di due studi complementari del Women’s Health Initiative.

Relazione tra controllo del peso e cancro al seno

Secondo due studi complementari del Women’ Health Initiative (WHI) la dieta e il mantenimento del peso forma giocherebbero un ruolo chiave nella prevenzione del cancro al seno e nella sopravvivenza in seguito alla diagnosi.

L’obesità e il sovrappeso rappresentano un grave problema di salute per numerose patologie, compreso il tumore. L’AIRC (Agenzia internazionazionale per la ricerca sul cancro) ha individuato tredici tipi di tumore fortemente associati all’obesità, tra cui quello al seno. Il tumore al seno è il cancro più comune nelle donne in post menopausa ed è fortemente correlato all’obesità.

Il primo studio WHI è uno studio osservazionale condotto su oltre 60 mila donne sane in postmenopausa di età compresa tra i 50 e i 79 anni. Al termine dello studio, i risultati hanno mostrato una diminuzione dell’incidenza di cancro alla mammella nelle donne che hanno riportato una perdita di peso pari o superiore al 5%.

Ruolo della dieta nel tumore al seno

Il secondo studio è uno studio clinico randomizzato che ha coinvolto circa 49 mila donne sane in post menopausa cui è stata somministrata una dieta a basso contenuto di grassi con maggiori porzioni di frutta, verdura e cereali.

Dopo diversi anni dalla modificazione dietetica, la riduzione dell’incidenza di cancro al seno non si è rivelata statisticamente significativa. È stato però evidenziato un aumento della sopravvivenza delle donne cui è stato diagnosticato il tumore al seno e che avevano modificato il proprio regime alimentare includendo più vegetali e limitando l’assunzione di grassi.

Le donne che hanno partecipato allo studio hanno riportato una lieve diminuzione del peso corporeo in seguito alle modificazioni del regime alimentare, ma l’aumento della sopravvivenza è stato attribuito al cambiamento della dieta.

Sebbene siano necessari ulteriori ricerche, i risultati di questi due studi indicano un ruolo chiave della dieta e del controllo del peso corporeo nella prevenzione del cancro al seno e nella sopravvivenza in seguito a diagnosi di tumore al seno.

Moderare l’assunzione di calorie giornaliere e migliorare la composizione della dieta possono ridurre significativamente la possibilità di diagnosi di cancro al seno nelle donne in menopausa e aumentare le possibilità di sopravvivenza dopo l’insorgenza della malattia.

Tatiana Maselli

Leggi anche:

Tumore al seno: i sintomi che tutti dovrebbero conoscere

Come le noci riducono il cancro al seno. La nuova conferma

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

corsi pagamento

seguici su facebook