Se vuoi perdere peso elimina questi alimenti a partire dalle quattro del pomeriggio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chi vuole perdere peso dovrebbe stare attento a cosa mangia, a quanto mangia ma anche agli orari in cui assume determinati cibi. Alcuni nutrizionisti esperti consigliano di evitare in particolare 4 alimenti superate le ore 16.

Mentre in precedenza, a chi si accingeva a seguire una dieta finalizzata alla perdita di peso, si consigliava principalmente cosa mettere nel piatto e di non esagerare con le porzioni, ora la crononutrizione sta assumendo sempre più importanza. Tra i fattori fondamentali da considerare quando mangiamo vi è infatti anche il momento in cui si consumano determinati nutrienti.

In generale, chi vuole dimagrire dovrebbe evitare cibi ad alto contenuto di grassi saturi o carboidrati raffinati ad alto contenuto di calorie, prediligendo invece cibi integrali, freschi e sani. Ma ci sarebbero in particolare alcuni alimenti da evitare superata una certa ora del pomeriggio.

Secondo alcuni nutrizionisti esperti sarebbero in particolare le ore 16 il momento chiave della giornata superato il quale è assolutamente necessario smettere di mangiare 4 cibi nemici della dieta.

Come ha dichiarato la nutrizionista Helen Bond:

“Come regola generale, è meglio evitare cibi lavorati e raffinati. Oltre ad avere un alto contenuto di grassi saturi,  zucchero e / o il sale sono spesso a basso contenuto di nutrienti e carichi di calorie, il che rende difficile controllare il nostro peso”.

Pane bianco

Per questo motivo, Bond sottolinea che non dovremmo mai mangiare il pane bianco dopo le quattro del pomeriggio. Il motivo è il suo alto indice glicemico (IG), un sistema che classifica gli alimenti che contengono carboidrati e che rivela come quelli con un alto indice glicemico possano aumentare i livelli di zucchero e insulina.

Il pane bianco, inoltre, ha un basso contenuto di fibre, quindi non sazia né ci impedisce di mangiare di più.

Gelato

Il secondo alimento che dobbiamo eliminare dalla nostra dieta dopo le 16:00 è il gelato.  Il motivo è principalmente che è carico di zuccheri e carboidrati. Secondo la nutrizionista Edwina Clark:

“Il gelato è un alimento ad alto contenuto di carboidrati e mangiare molti carboidrati raffinati provoca un accumulo di grasso addominale”. 

Snack salati e patatine

Da evitare poi assolutamente anche gli snack salati, in primis le patatine, che sono ricche di grassi saturi, carboidrati raffinati e sale. Questo genere di snack ci forniscono molte calorie, non ci saziano e come conseguenza avremo una maggiore difficoltà a perdere peso.  Gli esperti suggeriscono di sostituirli con spuntini più sani come possono essere noci o frutta.

Cioccolato al latte

Da evitare infine il cioccolato al latte. Ricco di zuccheri può contenere anche molti grassi. Molto meglio optare per il cioccolato fondente dato che ha una quantità molto inferiore di zuccheri e grassi e offre diversi benefici per la salute derivati ​​dai suoi antiossidanti naturali.

La dottoressa Bond sottolinea ci ricorda non solo l’importanza di mangiare sano ma anche di masticare lentamente:

“quando la fame colpisce, è interessante provare spuntini sani e mangiarli lentamente, invece di divorare prodotti ipercalorici”.

Frutta, noci, semi o pane integrale da soli o accompagnati da prodotti altrettanto sani come una salsina di avocado, humus di ceci o altro, sono la soluzione migliore per sentirsi appagati e sazi. E anche la bilancia ringrazierà.

Se poi ve la sentite, dopo le ore 17 potete anche evitare di mangiare fino alle 8 del mattino seguente come propone la dieta del digiuno serale.

Fonte: The Sun

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook