Dopo l’amuchina, tocca alle uova di Pasqua: vendute a prezzi stellari online, fino a +168%

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ce ne siamo accorti un po’ tutti, i prezzi di alcuni prodotti alimentari sono saliti. Non solo la farina e il lievito, ma anche i dolci tipici di Pasqua: uova di cioccolato e colombe. Gli incrementi più alti, però, si registrano non tanto al supermercato quanto online.

Dopo lo scandalo dell’amuchina che in supermercati e soprattutto negli shop online (Amazon compreso) aveva raggiunto prezzi folli, ora è la volta delle uova di cioccolato e delle colombe, prodotti di cui difficilmente ci priviamo durante le festività di Pasqua. A segnalare rincari fino a +168% è Federconsumatori.

Anche quest’anno, nonostante l’emergenza sanitaria in corso, l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori ha monitorato i costi dei prodotti che tradizionalmente si consumano nel periodo pasquale e, vista la quarantena che ci costringe a casa, ha prestato maggiore attenzione ai prezzi delle vendite online.

Dallo studio effettuato si evidenzia che, mentre nei negozi di alimentari e nei supermercati, i prezzi sono aumentati solo leggermente, per gli acquisti online la situazione è nettamente diversa e c’è chi se ne sta davvero approfittando.

I prezzi delle uova di Pasqua e delle colombe sono veramente assurdi, tanto che Federconsumatori chiede che si intervenga per frenare tali speculazioni a danno dei consumatori che, tra l’altro, sfruttano un “punto debole”: il piacere e la necessità delle persone di fare un pensiero gradito a bambini che magari non si vedono da tempo per via dell’isolamento.

Una colomba tradizionale che al supermercato costa 9.69 euro può arrivare a costare ben 19,90 euro online con un incremento del 105%. La situazione delle uova è anche peggiore, con rincari che vanno dal 37% al 168%.

federconsumatori-colombe

Foto © Federconsumatori

federconsumatori-uova-pasqua

Foto © Federconsumatori

Basta farsi un giro su Amazon per vedere che, alcune uova di Pasqua, vengono vendute addirittura a più del doppio del prezzo del supermercato.

Federconsumatori ha annunciato che segnalerà tali pratiche alle Autorità e alle Forze dell’Ordine competenti. Si appella inoltre alle piattaforme di vendita online affinché monitorino la situazione ed intervengano attivamente per impedire le speculazioni in questo momento già parecchio difficile.

A Napoli, intanto, la Guardia di Finanza ha ricevuto un boom di segnalazioni relativi ai prezzi delle uova di Pasqua, quattro o cinque volte superiori rispetto alla media, e questo ha fatto scattare un blitz con relative multe.

Forse anche per questi aumenti ingiustificati c’è chi, durante questa pandemia, ha deciso di rinunciare alle tradizionali uova di Pasqua di cioccolato. La Coldiretti segnala infatti un calo negli acquisti di questo prodotto (- 30-40% secondo l’Unione Italiana Food) gli italiani hanno preferito, come simbolo della Pasqua, le uova tradizionali da decorare oppure utilizzare per realizzare in casa dolci o ricette salate.

Fonti di riferimento: Federconsumatori/ Il Mattino/ Coldiretti

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook