Latte vegetale, occhio al nichel e agli Ogm! Le MARCHE promosse e bocciate dal test tedesco

latte vegetale

Tracce di soia OGM e quantità eccessive di nichel. Non tutte le tipologie di latte vegetale sono poi così salutari. Una nuova analisi condotta da Okotest ne ha esaminate 18 andando alla ricerca di pesticidi, metalli pesanti ma anche organismi geneticamente modificati.

Chi non beve latte vaccino ha a disposizione tanti tipi di latte vegetale, come quello di soia, d'avena, di mandorla. Okotest ne ha inviati 18 in alcuni speciali laboratori per scoprire cosa contenessero davvero. In particolar modo le analisi sono andate alla ricerca di glifosato, residui di detergenti e metalli pesanti tossici. Inoltre, le bevande di soia sono state analizzate per scoprire l'eventuale presenza di OGM.

Nel complesso i risultati sono stati incoraggianti, ma alcuni prodotti sono stati bocciati. L'attenzione si è concentrata su 9 bevande a base di avena, 6 a base di soia e 3 a base di mandorle a base di mandorle.

Promossi e bocciati, meglio avena e prodotti bio

Nove delle 18 bevande vegetali testate hanno ottenuto il giudizio "molto buono", soprattutto i prodotti biologici e le bevande all'avena. Due prodotti sostitutivi del latte sono stati classificati come "buoni". Gli altri sono risultati accettabili a parte l'Alpro Soya Original + Calcium che ha ottenuto il giudizio "insoddisfacente", piazzandosi all'ultimo posto.

Anche la bevanda alla soia vegana Edeka Bio + Classic è stata uno dei prodotti che si è distinto negativamente, essendo il secondo peggiore nel test. Le ragioni? Tracce di DNA di soia OGM e contenuto troppo elevato di nichel per porzione.

L'eccessiva assunzione di metalli pesanti può influire sulla capacità riproduttiva. Nel valutare i prodotti, Okotest si è basato sul livello di assunzione ritenuto accettabile dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare secondo cui gli adulti non dovrebbero assumere più di 168 microgrammi di nichel al giorno. Anche un bicchiere da 250 ml della bevanda alla soia Edeka Bio superava la metà di questo valore. Oltre al latte di Edeka, tracce di soia OGM erano rilevabili in altre due bevande (Basic SoJadrink Nature e Alpro Soya Original + Calcium) mentre tre presentavano nichel in quantità rischiose (Hofgut e Lidl).

"La soia geneticamente modificata è, a nostro avviso, una biotecnologia molto rischiosa per l'ambiente. È vero che le quantità rilevate nel latte di soia Edeka da un laboratorio specializzato sono impurezze ma mostrano che l'ingegneria genetica non può essere controllata" spiegano gli esperti di Oko-Test.

Oatly e Alpro inoltre hanno utilizzano additivi contenenti fosfati nei loro prodotti. In particolare, Oatly ha usato fosfato di calcio e Alpro un regolatore di acidità. Gli esperti consigliano come precauzione di assumere il minor numero di fosfati possibile.

confronto latte okotest s

Per l'immagine ingrandita clicca qui

Secondo lo studio, la maggior parte delle bevande di avena sono "molto buone". La migliore bevanda di soia è di Berief, così come la Provamel alle mandorle biologiche non zuccherata e il latte alle mandorle Milsa di Aldi Nord.

Anche se si tratta perlopiù di prodotti venduti in Germania, molti di essi sono acquistabili in Italia. In ogni caso, il nostro consiglio è quello di autoprodurre il latte vegetale in casa partendo da materie prime a km0. Solo così saremo davvero certi di ciò che beviamo. Farlo è davvero semplice.

Qui le nostre ricette per preparare :

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

corsi pagamento
seguici su facebook