L’artista siciliana che trasforma le pale dei fichi d’India in gioielli (FOTO)

gioielli coi fichi d'India

Gioielli preziosi, fatti né con l’oro né con l’argento ma con una materia prima fornita direttamente dalle mani di Madre Natura. Le foglie dei fichi d’India infatti possono trasformarsi in bijoux grazie alla fantasia di Graziana. All’opera presso il suo laboratorio, l’Atelier Manituana ad Assoro in provincia di Enna, l’artista dà vita alle sue naturalissime e particolari creazioni.

Il fico d’India, uno dei simboli della Sicilia, è un vero e proprio gioiello, non solo metaforicamente. Le pale, infatti sono un’ottima materia prima.

“Mi occupo di pittura e utilizzavo la foglia secca della Pala di Fichi d’India per creare delle mascherine da applicare alle superfici e tirarne fuori delle tessiture per i miei lavori artistici” ci racconta Graziana.

Da lì nacque l’idea di utilizzare le pale anche in un altro modo. Sensibilizzata al riciclo e alla salvaguardia dell’ambiente, reduce da esperienze artistiche in cui si era occupata di riciclare plastica e motori, osservando le pale l’artista ha pensato di poter utilizzare gli stessi pezzi colorati per realizzare dei bijoux da proporre al pubblico.

Ecco un esempio di una delle opere realizzate con questa tecnica su carta, realizzata con la mascherina di pala di fichi d’India:

gioielli fichi 5

Leggi anche: I MERAVIGLIOSI ECO-GIOIELLI DEDICATI AGLI ALBERI, DAL RICICLO CREATIVO DEL RAME (FOTO)

Come vengono realizzati i gioielli?

Si parte facendo essiccare la foglia raccolta dalla macchia di fichi d’India. Questa con il tempo perde i liquidi essendo una pianta essenzialmente grassa. Rimane così la parte fibrosa di cui viene scelto il pezzo resistente e più legnoso.

gioielli fichi 2
gioielli fichi 7
gioielli fichi 9
gioielli fichi 8
gioielli fichi 10

Leggi anche: ECO-GIOIELLI CHE CRESCONO: PRIMA LI INDOSSI E POI LI PIANTI

La pala è più spessa nella parte più bassa, mentre risalendo diventa più fine e quindi meno adatta a questo tipo di rielaborazione.

gioielli fichi 4

Scelto il pezzo, viene ripulito dai residui di terra, trattato con il colore, delle vernici, tagliato a pezzi più piccoli e nelle forme volute e infine poi montato come collane, anelli e orecchini.

Leggi anche: I MERAVIGLIOSI ECO-GIOIELLI CHE RACCHIUDONO I TESORI DELLA NATURA (FOTO)

gioielli fichi 6

“Ho sempre cercato di mettere un frammento di sicilianità nei miei lavori, mi piaceva l’idea di donare un pezzo della mia terra a chi acquistava un mio lavoro, così nei quadri utilizzavo spesso la polvere lavica dell’Etna, negli elaborati grafici le tessiture delle pale di fichi d’India e adesso utilizzo la pianta vera e propria che non solo ha delle ottime proprietà curative ma in questo caso si è trasformata in un oggetto di ornamento, pensiamo già all’idea di creare dei pezzi di arredamento” ha raccontato Graziana.

Quando la fantasia e l’arte sposano le versatili creazioni di Madre Natura…

Francesca Mancuso

Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Hello Fish!

Preservare i nostri mari un passo alla volta, a partire dalla stagionalità del pesce

Caffè Vergnano

Regali di Natale: un’idea personalizzata e green per la persona che ami

Coop

Mini-muffin al cioccolato serviti e cotti nella buccia di clementine

Coop

Natale Green, dal menù ai regali, dalle decorazioni alla tavola, la guida per le feste

Seguici su Instagram
seguici su Facebook