Metodi di cottura: quali sono i migliori e i peggiori per la nostra salute

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I metodi di cottura non sono tutti uguali, e possono influire anche negativamente sulla nostra salute. Ecco i metodi migliori e peggiori

I metodi di cottura non sono tutti uguali, e possono influire anche negativamente sulla nostra salute. Ecco i metodi migliori e peggiori

Scegliere il metodo di cottura degli alimenti è fondamentale, perché non sono tutti uguali e, soprattutto, non tutti fanno bene  alla nostra salute. Ad esempio, la frittura può causare gravi problemi di salute a lungo termine, mentre la cottura a vapore è migliore poiché trattiene i nutrienti delle verdure. 

Cosa rende buona una tecnica di cottura?

Le migliori tecniche di cottura sono quelle che non solo aiutano a creare piatti deliziosi, ma aiutano anche a trattenere un’elevata quantità di vitamine e sostanze nutritive del cibo. I metodi di cottura più sani aiuterebbero a mantenere i benefici nutrizionali naturali degli alimenti e, allo stesso tempo, a cucinare una pietanza appetibile e saporita.

Ovviamente, non tutti i metodi di cottura producono effetti così positivi, inoltre, alcuni possono ridurre con il calore i nutrienti e le vitamine sensibili alla luce, come la vitamina C e alcuni vitamine del gruppo B. E’ anche importante evitare o limitare i grassi saturi, come burro, margarina, panna o strutto, e non utilizzare troppo sale.

Cosa rende cattiva una tecnica di cottura?

Alcune delle peggiori tecniche di cottura sono quelle che aumentano i grassi saturi e il sale, e aumentano gli agenti cancerogeni. Ad esempio, friggere, grigliare e affumicare, con l’aggiunta di grassi e condimenti salati, soprattutto se il cibo viene bruciato può essere davvero dannoso.

Infatti, un eccesso di grassi saturi e sodio nella propria dieta può aumentare le probabilità di malattie cardiache; in più, gli alimenti bruciati possono effettivamente aumentare il rischio di alcuni tumori. Quindi, è opportuno optare per il metodo di cottura migliore che faccia del bene anche al nostro organismo.

Quali sono i metodi di cottura migliori e peggiori?

Frittura

frittura

@Keiphotostudio/123rf

La frittura è uno dei modi più malsani per preparare il cibo. Secondo la rivista medica, The BMJ, mangiare regolarmente cibi fritti è associato ad un aumento della possibilità di morte tra le donne in postmenopausa. Inoltre, è stato scoperto che mangiare cibi fritti regolarmente può anche aumentare le possibilità di gravi malattie cardiache e ictus. Se friggi il cibo, quindi, assicurati di optare per oli da cucina più sani, come l’olio d’oliva o l’olio di avocado.

Affumicatura

Affumicare il cibo può avere gravi effetti negativi sulla salute se consumato regolarmente. Secondo uno studio, i ricercatori hanno scoperto una connessione tra il cancro del tratto intestinale e il consumo frequente di cibi affumicati. Per questo motivo, è importante essere consapevoli di quanto cibo affumicato si sta consumando.

Grigliare

Verdure grigliate

@Kabvisio/123rf

La cottura alla griglia rende il cibo delizioso e può anche aiutare a trattenere i nutrienti e ridurre i grassi. Tuttavia, è importante non grigliare gli alimenti al punto di bruciarli o carbonizzarli. Secondo una ricerca la cottura alla griglia può esporre il cibo a sostanze chimiche cancerogene, contenute proprio nel fumo. Un altro studio ha scoperto che anche la cottura alla griglia e ad alta temperatura può essere collegata all’ipertensione.

Frittura ad aria

Frittura ad aria

@Belchonock/123rf

Se vuoi un’alternativa più salutare alla frittura, la frittura ad aria è un’ottima opzione. Puoi friggere in modo sano, usando zero o uno spruzzo di olio per rendere i cibi fritti senza l’aggiunta di tonnellate di calorie. (Leggi anche: Friggitrice ad aria: cos’è, differenze tra i modelli e quale scegliere per cucinare senza olio)

Microonde

microonde

@Andreypopov/123rf

Il microonde preserva il contenuto di vitamina C di un alimento, così come altri nutrienti che possono diminuire durante il processo di riscaldamento. I ricercatori hanno condotto uno studio in cui hanno scoperto che il microonde, e la cottura a vapore sono in grado di preservare al meglio i flavonoidi presenti nei broccoli. La Harvard Health Publishing spiega che il microonde è in grado di farlo perché ha tempi di cottura molto più brevi. (Leggi anche: Cosa succede al tuo corpo quando mangi cibo cotto o scaldato al microonde)

Saltare in padella

Saltare in padella con olio è un modo gustoso per preparare cibi, come le verdure, optando anche per un’alternativa più sana. Tuttavia, è importante tenere a mente gli ingredienti che usi durante la cottura. Ad esempio, uno studio ha scoperto che soffriggere i broccoli con olio d’oliva o olio di girasole aiuta a trattenere meglio il contenuto di vitamina C della verdura.

Arrostire

Arrostire il cibo è un esempio di un metodo di cottura che può aiutare ad amplificare il sapore, migliorando anche il suo contenuto nutrizionale. Arrostire le verdure, con un filo d’olio e un pizzico di sale, può davvero esaltarne il sapore e aumentare la disponibilità di nutrienti come il beta carotene, il licopene (un carotenoide che può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache) e il calcio. 

Cottura sottovuoto (Sous vide)

cotura sottovuoto

Il sottovuoto è un metodo di cottura lento, utile per preparare gustose creazioni culinarie. Questo metodo non solo blocca l’umidità, ma offre anche una serie di benefici per la salute. Per cominciare, le sue temperature di cottura non invasive aiutano a preservare le vitamine idrosolubili, come la vitamina C e B. (Leggi anche: Cottura sottovuoto: è salutare cuocere sous vide?)

Cottura a pressione

Pentola a pressione

@Prarinya9/123rf

L’utilizzo di una pentola per la cottura a pressione può essere uno dei modi più semplici e salutari per preparare i cibi. E’ anche molto facile da usare, perché si inseriscono gli ingredienti, si preme un pulsante e il gioco è fatto. Secondo la Cleveland Clinic, la cottura a vapore può aiutare a preservare i nutrienti del cibo durante il processo di cottura. In un altro studio, i ricercatori hanno scoperto che i broccoli conservavano il 90% del loro contenuto di vitamina C quando sono preparati in una pentola a pressione.

Cottura al vapore

La cottura a vapore è un modo facile e semplice per preparare il cibo, e offre anche una serie di benefici per la salute. Secondo una ricerca le verdure al vapore, come carote, peperoni e cavoli, possono aiutare a fornire più antiossidanti rispetto al consumo da crude. Le vitamine idrosolubili, come la vitamina C e la maggior parte delle vitamine del gruppo B, possono anche essere trattenute di più durante la cottura a vapore, rispetto alla bollitura, grazie al contatto limitato del cibo con l’acqua.

 Cottura Lenta (Slow cook)

E’ una delle odalità di cottura più antiche che sta tornando in auge grazie a dispositivi come le pentole Slow Cooker che si rifanno proprio ai vecchi recipienti di terracotta che venivano posizionati su stufe o caminetti.  Questa modalità di cottura richiede dalle 4 alle 8 ore e non supera mai i 90 gradi centigradi. In questo modo vengono preservati tutti i nutrienti e gli alimenti cuociono lentamente rimanendo succosi e morbidissimi. La cottura lenta è consigliata in particolar modo per cuocere legumi, zuppe, patate e secondi di carne con il vantaggio di preparare prima il cibo e trovarlo pronto al proprio rientro, oltre a quello di mantenere intatte le proprietà organolettiche dei cibi. Di contro però occorre scegliere pentole Slow con l’interno in ceramica e non in alluminio (a tal proposito leggi: Le pentole Slow cooker sono sicure per la salute?)

In generale non esistono metodi in assoluto più salutari di altri, molto dipende da ciò che dovete cuocere e la frequenza con cui lo prediligete un metodo piuttosto che un altro. Il consiglio rimane sempre quello di utilizzare il buon senso e magari un fritto o una grigliat ogni tanto ci può stare, l’importante è non esagerare e cercare di prediligere metodi che tendono a preservare le caratteristiche degli alimenti. Qual è il vostro preferito?

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti potrebbe interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook