Lavatrice, meglio tenere lo sportello aperto o chiuso per risparmiare? L’errore che fanno in troppi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Alla fine del lavaggio, meglio lasciare il cestello della lavatrice aperto o chiuderlo? Ecco l'attenzione che ci farà risparmiare energia e soldi

La lavatrice è un elettrodomestico essenziale nelle nostre case, nonché un valido aiuto per il lavaggio del bucato che, altrimenti, necessiterebbe di tempi lunghi che nessuno di noi ha più a causa del ritmo frenetico della vita moderna.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che si tratta di un elettrodomestico particolarmente dispendioso poiché, per funzionare, richiede grandi quantità di energia elettrica e di acqua. In diverse occasioni vi abbiamo elencato alcune strategie per risparmiare a fine mese grazie a un utilizzo consapevole di questo apparecchio.

Oggi, però, vogliamo rispondere a un dubbio che potrebbe sorgere quando il lavaggio è finito e il bucato è stato steso ad asciugare (o infilato nell’asciugatrice): l’oblò del cestello dovrebbe rimanere aperto o chiuso quando la lavatrice non è in funzione?

Molte persone sono abituate a chiudere lo sportello della lavatrice appena estratti i panni dal cestello, ma si tratta di un grave errore che può comportare anche un aumento delle spese legate al lavaggio del bucato e alla manutenzione dell’elettrodomestico, nel lungo periodo.

Infatti, anche se il lavaggio è finito e tutta l’acqua è stata scaricata, il cestello resta bagnato: chiudere l’oblò significa favorire la proliferazione di batteri e muffe nell’ambiente interno alla lavatrice. Questo vale sia per le lavatrici a caricamento verticale che per quelle tradizionali, a caricamento orizzontale.

Gli esperti suggeriscono quindi di lasciare la lavatrice aperta dopo il lavaggio per diverse ore e di tenere poi comunque l’oblo socchiuso e mai completamente chiuso per evitare la comparsa di cattivi odori all’interno del cestello.

Una lavatrice maleodorante e sporca, che ospita muffe e funghi, lavorerà in modo meno efficiente e ci farà consumare più energia e più acqua – oltre a farci perdere molto tempo. Il bucato appena lavato potrebbe assumere un cattivo odore e costringerci a effettuare di nuovo il lavaggio – magari ad alta temperatura, nella speranza che la puzza vada via.

Inoltre, nel lungo periodo, l’abitudine di chiudere l’oblò quando il cestello è ancora umido potrebbe finire con il danneggiare le guarnizioni e le altre componenti gommate della lavatrice, che risentono dell’umidità e dei depositi di acqua stagnante.

Ciò si traduce, come è ovvio, in aumentati costi di manutenzione dell’elettrodomestico, che si ripercuotono sul nostro portafogli. In conclusione, meglio lasciare lo sportello della lavatrice ben aperto appena finita la lavatrice, salvo poi socchiuderlo dopo alcune ore. Magari potremmo appoggiare un vecchio straccio sull’oblò per ricordare a noi stessi e a chi abita con noi di non chiudere del tutto la lavatrice.

Inoltre, ricordiamoci di asciugare con un panno di cotone o un vecchio asciugamani le parti più bagnate del cestello, con particolare attenzione alle guarnizioni di gomma: questa piccola attenzione, che richiede appena qualche minuto del nostro tempo, garantirà alla nostra lavatrice una vita lunga e in salute!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook