Scopri le origini della pignatta messicana e come realizzarla con il fai da te utilizzando diversi materiali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quali sono le origini della famosa pignatta messicana? E come realizzarla con il fai da te in poche mosse?

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Ormai sono molto conosciute anche in Occidente dove spopolano in occasione di feste e compleanni. Ma qual è la vera origine delle famose pignatte?

Arrivano dal Messico e precisamente dalla città di Acolman, dove nel lontano 1587 nacque il primo esemplare, sebbene le loro origini siano ancora più antiche, probabilmente cinesi.

Ripercorriamone la storia e scopriamo come realizzarle con il fai da te, sia di cartapesta che di cartone

Pignatta: storia e origini

L’origine della pignatta (piñata) potrebbe essere cinese, dove veniva realizzata in occasione del Capodanno sotto forma di animale rivestito di carta colorata e riempito di semi. 

La tradizione dalla Cina ha raggiunto l’Europa e da qui il Messico tramite i missionari spagnoli, che la utilizzavano come strumento di evangelizzazione, sebbene esistessero tradizioni simili già nel periodo precoloniale.

Si ritiene infatti che i Maya fossero soliti rompere dei contenitori di argilla pieni di cacao e che gli Aztechi riempissero di tesori e gioielli vasi di terracotta rivestiti con piume e nastri, rompendoli in occasione dei festeggiamenti dedicati al dio Huitzilopochtli.

Tuttavia la piñata per come la conosciamo oggi sarebbe comparsa per la prima volta ad Acolman, in Messico, nel 1587, quando i frati agostiniani realizzarono il primo esemplare, utilizzandolo per evangelizzare gli abitanti del luogo. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da ✰ 𝗗 𝗲 𝘂 𝘀 𝗟 𝗼 𝗯 𝗮 𝘁 𝗼 ✰ (@de.us)

Come spiega Fundación Casa De México En España, i primi esemplari erano provvisti di sette punte a rappresentare i 7 peccati capitali, i colori vivaci simboleggiavano la tentazione, la benda il fatto che la fede è cieca, il bastone indicava la forza e la virtù necessarie per allontanare gli inganni e i peccati.

Mentre il prelibato contenuto, ovvero frutta, noccioline, giochi, caramelle, simboleggiavano le ricchezze assegnate come premio ai fedeli. Colpendo la pignatta con il bastone, il fedele quindi rievocava la lotta contro il male. 

Oggi le pignatte vengono realizzate dai piñateros locali in piccoli laboratori artigianali ed è possibile persino ordinarne di personalizzate. Inoltre ad Acolman ogni anno viene organizzata la Feria de la Piñata nel mese di dicembre, un’occasione per ammirarne di ogni forma e dimensione. 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Lolo – Modern Mexican Mercado (@lolomercadito)

Pignatta messicana fai da te di cartapesta

Realizzare una pignatta messicana di cartapesta richiede un po’ di tempo, ma il risultato sarà senz’altro strepitoso.

Guarda il seguente video tutorial per scoprire tutti i passaggi. 

Innanzitutto procurati l’occorrente:

  • fogli di carta bianca
  • vecchi giornali
  • forbici
  • nastro adesivo di carta
  • carta crespa di diversi colori
  • un palloncino
  • colla (che puoi realizzare anche in casa con acqua e farina) e pennello
  • barattolino di vetro

Ed ecco come procedere:

  • Gonfia il palloncino e collocalo sopra al barattolo di vetro.
  • Rivestilo completamente con i pezzetti di carta di giornale, applicandoli con colla e pennello.
  • Lascia asciugare per 24 ore. 
  • Rimuovi il barattolo e inserisci i dolciumi nel foro della piñata, quindi coprilo con altra carta di giornale.
  • Prendi la carta crespa e ritagliala con le forbici per formare le decorazioni.
  • Con la carta realizza 7 coni e applicaci alle estremità delle strisce di carta crespa colorata.
  • Applica i coni sul palloncino rivestito aiutandoti sia con il nastro adesivo di carta che con la colla.
  • Rifinisci la piñata con la carta crespa rimanente, applicandola con la colla, fino a rivestirla completamente. 

Pignatta fai da te di cartone

Esistono diversi modi per realizzare una piñata, puoi anche utilizzare semplice cartone assemblando le varie parti tra loro per dare vita alla forma desiderata. 

Puoi per esempio creare un simpatico cactus disegnando e ritagliandone la sagoma sul cartone.

Dopodiché assembla le diverse parti con il nastro adesivo di carta e rivestilo con la carta crespa verde.

Oppure puoi realizzare una simpatica nuvola.

Se in casa ci sono fan degli unicorni, ecco la piñata giusta!

Deliziosa anche quella a forma di gelato.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook