Air Bonsai, la pianta che ‘fluttua’ a mezz’aria (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bonsai fluttuanti, piccoli angoli di verde che potrebbero galleggiare nelle nostre case. Non è magia ma l'ultima trovata arrivata dal Giappone. Qui il team di designer di Hoshinchu ha ideato l'Air Bonsai

Bonsai fluttuanti, piccoli angoli di verde che potrebbero galleggiare nelle nostre case. Non è magia ma l’ultima trovata arrivata dal Giappone. Qui il team di designer di Hoshinchu ha ideato l’Air Bonsai.

L’idea, a caccia di fondi su KickStarter, è originale ma al tempo stesso semplice. Il vaso e la pianta sono staccati tra loro e la seconda appare come sospesa al di sopra del contenitore. Le due metà contengono in realtà due magneti posti in modo tale da attrarsi a vicenda raggiungendo un loro equilibrio.

Entrambe le metà della Air Bonsai hanno infatti i magneti installati al loro interno, consentendo alla metà superiore di galleggiare e girare senza essere collegata alla parte inferiore.

Quest’ultima è stata definita dal team di progettisti “base di energia” ed è fatta di porcellana tradizionale giapponese mentre la sfera che sta al di sopra è la “piccola stella o “little star”.

bonsai fluttuante1

bonsai fluttuante2

bonsai fluttuante5

Il bonsai può essere sostituito con qualsiasi altra pianta, se lo si vuole. È infatti possibile personalizzare questa estrosa decorazione vegetale grazie a un kit fai-da-te, che permette di trapiantare la propria pianta preferita sulla ‘piccola stella’.

A quel punto, l’unica accortezza da avere consiste nel posizionarla al di sopra della base energetica.

bonsai fluttuante3

Al momento Air Bonsai non è ancora in commercio. Hoshinchu ha lanciato la campagna di crowdfunding per realizzarlo ma è ancora lontano dal raggiungere la cifra necessaria.

Francesca Mancuso

Foto: KickStarter

LEGGI anche:

MICRO BONSAI: I FANTASTICI BONSAI IN MINIATURA DAL GIAPPONE

KOKEDAMA: COSA SONO E COME REALIZZARLI

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook