Scout, il cane archeologo che ha scoperto un dente di mammut lanoso risalente a 13mila anni fa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una scoperta degna del miglior archeologo. Scout, un giovane cucciolo di labrador retriever di Whidbey Island, a Washington, ha trovato un antico dente di mammut lanoso.

Mentre scavava nel cortile di casa, si è imbattuto in un “osso” un po’ particolare. Kirk Lacewell, che vive con lui, non si è sorpreso visto che il cane è solito andare alla ricerca di tesori.

Ma questa volta ha trovato un vero e proprio reperto antico.

“Ho notato che aveva qualcosa in bocca”, ha detto Lacewell.

L’uomo pensava che si trattasse di un pezzo di legno o di una roccia, oggetti di solito privi di interesse per il cane. Ma il giorno successivo il cucciolo gli portò un altro strano oggetto, simile a una roccia.

Incuriosito, l’uomo l’ha lavato e asciugato per bene e ha subito capito che si trattava di un osso, anche se in parte consumato.

A quel punto ha deciso inviare le foto del reperto ai paleontologi del Burke Museum dell’Università di Washington, che non hanno avuto dubbi: si trattava di un dente di mammut lanoso risalente a 13.000 anni fa

Questi animali vissero fino a 5mila anni fa. Caratterizzati da lunghe zanne e da una pelliccia folta, essi erano alti da 2,8-3,5 m, più o meno quanto un elefante africano.

Poiché si ritiene che l’isola di Whidbey abbia ospitato in passato una popolazione di mammut durante l’ultima era glaciale, reperti di questo tipo non sono particolarmente inusuali. A settembre 2016, una bambina di 10 anni trovò un dente di mammut mentre camminava lungo la spiaggia di Whidbey insieme al padre.

Questa volta però è merito di Scout, cucciolo curioso improvvisatosi archeologo.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Foto cover

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook