Scuola superiore in Texas apre supermercato per famiglie in difficoltà, dove si accettano le buone azioni come pagamento

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un gruppo di studenti del Texas ha avuto una brillante idea per aiutare la propria comunità: aprire un negozio di alimentari dove le famiglie bisognose del territorio possono andare per prendere il necessario. Come pagano? In buone azioni.

Gli studenti della Linda Tutt High School di Sanger, a nord di Dallas, hanno aperto questo singolare supermercato a novembre. L’obiettivo era che tutti gli studenti, compresi i più svantaggiati, avessero a disposizione beni di prima necessità come alimenti e prodotti per l’igiene personale, anche se non disponevano di sufficienti soldi per pagarli.

“Nel nostro distretto scolastico ci sono circa 2.750 studenti iscritti e in tutto il distretto il 43% di questi studenti è considerato economicamente svantaggiato. Circa il 3,6% dei nostri studenti sono considerati senzatetto. Abbiamo pensato che fosse importante sostenere loro e le loro famiglie e assicurarci che avessero cibo in tavola” ha dichiarato alla CNN Anthony Love, il preside di Linda Tutt High School”

L’originale metodo di pagamento accettato nel negozio sono le buone azioni che fanno guadagnare punti utili ad acquistare ciò che serve. Valgono ad esempio azioni a favore di insegnanti e personale scolastico o completare lavori a scuola come aiutare in biblioteca o fare da mentore agli studenti delle scuole elementari.

Un tot di punti iniziali vengono comunque assegnati agli studenti del distretto scolastico in base alle dimensioni della propria famiglia. Ma questi poi possono aumentare se si sceglie di donare un po’ del proprio tempo agli altri, fornendo servizi utili ad altri studenti o agli insegnanti.

Per realizzare il progetto, la scuola superiore americana ha collaborato con First Refuge Ministries, Texas Health Resources e il negozio di alimentari Albertsons.

Il negozio è completamente gestito da studenti che si occupano dell’inventario, riforniscono gli scaffali e aiutano altri studenti a trovare e imballare i prodotti di cui hanno bisogno.

@Anthony Love

Un bellissimo gesto che in questi tempi difficili scalda il cuore:

Il negozio ha aiutato a sollevare l’umore delle famiglie durante la pandemia, soprattutto per le persone che hanno perso i membri della famiglia. Gli studenti che entrano sono così felici, hanno sempre un sorriso sulle labbra” ha dichiarato Preston Westbrook, uno degli studenti che gestisce il negozio.

Il negozio è aperto dal lunedì al mercoledì per studenti e dipendenti del distretto scolastico e per un’ora il martedì per il pubblico.

“Siamo un piccolo distretto scolastico, ma cerchiamo sempre di insegnare ai nostri figli l’importanza di restituire alla comunità. Ora i distretti scolastici in tutto il Texas e nel resto del paese si chiedono come avviare un programma come il nostro”.

Speriamo davvero che iniziative come questa si moltiplichino in ogni paese.

Fonte: CNN

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook