Il ragazzo che ordina online una pizza per sé e 10 piadine per i senzatetto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un bellissimo gesto di solidarietà arriva da Bari dove un ragazzo ha ordinato una pizza per sé e dieci piadine per i senzatetto che vivono in stazione. Per fortuna alcune volte, possiamo raccontare che la generosità esiste ancora e la dimostrazione è questa storia in cui un venticinquenne, ha voluto donare ai clochard del cibo caldo in queste serate di fine inverno.

Le cose sono andate più o meno così. Il ragazzo ha ordinato tramite la app Just Eat e ha scritto nei commenti:

“Sono un giovane 25enne. Stasera ho ordinato una pizza e non potendo essere fisicamente con voi per condividerla ho deciso di mandarvi qualcosa di caldo. Forza e coraggio!”.

La frase è stata poi battuta nello scontrino della pizzeria Break 184 che lo ha postato su Facebook facendo diventare il gesto virale sui social.

“Dici che la brava gente non esiste?No, non è assolutamente vero! E noi ne abbiamo le prove!Cari amici di #Break184 oggi vogliamo condividere con voi qualcosa di diverso: Questa lieta sorpresa che ci ha spiazzati ieri sera! ?Chiunque tu sia, benefattore 25 enne, massimo rispetto e stima per te e il tuo gesto di grande valore!Ci hai ricordato che, oltre a tutto il “marcio” a cui ci siamo abituati, esiste ancora tanta bellezza d’animo intorno a noi!Grazie per avercelo ricordato e per averci commossi!”, scrivono i gestori.

Ecco il messaggio:

Chi sia l’autore del gesto non lo sappiamo e la dimostrazione che non abbia messo il suo nome come firma, testimonia la genuinità della sua azione, anche se sotto il post pubblico della pizzeria non sono mancate frecciatine. Noi invece siamo convinti che anche un piccolo gesto può cambiare il mondo.Mentre il nostro Pianeta sta attraversando una vera e propria crisi, sia dal punto di vista economico che dei valori, mentre l’odio impazza sul web, c’è chi ancora conserva un briciolo di umanità.

E per fortuna di esempi ce ne sono tanti sparsi in tutta Italia. Pensiamo ad esempio al caffè sospeso, al pane, ai giocattoli e ancora ai negozi del riuso e del riciclo. Tutto ciò perché cresce il numero delle persone che non possono permettersi di fare la spesa.

È la nuova povertà, di cui possiamo renderci conto ogni giorno. Esiste il rovescio della medaglia, rappresentato da una serie di iniziative di solidarietà per aiutare i bisognosi e i più deboli. Ecco alcune delle storie, simili a quella di questo venticinquenne:

Dominella Trunfio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook