Grazie al lockdown, per la prima volta nascono centinaia di pulcini di fenicottero rosa in questa laguna

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Torrevieja: più di 600 cuccioli di fenicotteri sono nati grazie all’isolamento, alle abbondanti piogge invernali e alla schiusa dei gamberi.

Come conservare al meglio le fragole

Niente turisti a causa del lockdown e abbondanti piogge, il mix perfetto perché nella splendida laguna rosa di Torrevieja, in Spagna, i fenicotteri si riproducano per la prima volta in 37 anni. Il “merito”, manco a dirlo, è stato della quarantena forzata che ha imposto la cancellazione delle visite.

A segnalare la nascita e l’allevamento di più di 600 pulcini di fenicotteri è stata la Generalitat Valenciana, che attribuisce non solo all’isolamento, ma anche alle abbondanti piogge invernali e soprattutto alla schiusa dei gamberi – cibo principale del fenicottero –, le condizioni ideali per la complessa riproduzione di questi uccelli.

E così, durante gli ultimi giorni, un migliaio di paia di fenicotteri sono stati visti prendersi cura dei loro cuccioli nel punto centrale delle Lagune di La Mata e Torrevieja. Uno spettacolo.

Anche la posizione scelta dai fenicotteri per posizionare i nidi sarebbe insolita: si tratta del punto centrale che divide la miniera di sale di Torrevieja, popolarmente conosciuta come la laguna rosa, zona molto lontana dalle rive. Qui le piogge hanno generato una specie di isole che proteggono i nidi dai predatori e dalla presenza umana.

Era dal 1983 che questa specie non nidificava nella laguna salata. Le piogge di aprile e maggio e, soprattutto, la tempesta di Gloria di gennaio, oltre alla mancanza di attività di sfruttamento del sale e quasi nessuna attività estrattiva oltre i lavori di manutenzione, hanno creato senza dubbio le condizioni ideali.

Inoltre, lo straordinario apporto di acqua dolce ha ridotto la salinità, il che ha aiutato le condizioni per la riproduzione dei gamberetti di salamoia, che normalmente non sopravvive nelle acque della laguna di Torrevieja. Una vera e propria esplosione di banchi di gamberi in salamoia che hanno di fatto assicurato il sostentamento degli adulti e dei loro pulcini senza la necessità che gli uccelli si spostino in altre aree.

fenicotteri

©Generalitat Valenciana / Federico Kenzelmann

Ora la schiusa è già avvenuta ed è meravigliosa la cucciolata di pulcini grigi che si ammira nella laguna.

Fonte: La Verdad

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook