Ischia, coniglietto lapidato in spiaggia dai turisti arrivati con lo yacht

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il coniglietto è morto dopo essere stato preso a sassate da un gruppo di turisti: un gesto insensato e crudele verso un essere innocente

Ecco il carrello smart per la spesa

Si chiamava Roger il piccolo coniglio che da qualche settimana viveva sulla spiaggia di Varulo, a Ischia.

Era stato portato sulla spiaggia da un contadino, insieme ad altre due femmine, ed era diventato la mascotte del posto: i turisti gli portavano frutta e verdura fresche ogni giorno e i bambini si divertivano a vederlo saltellare sugli scogli.
Un animale innocuo e senza nessuna colpa, purtroppo vittima della crudeltà umana.

Durante la giornata di ferragosto, un gruppo di turisti è approdato sulla spiaggia con il proprio yacht e ha pensato di fare una scommessa su chi riuscisse per primo ad uccidere l’animale. Così il gruppo ha iniziato a prendere a sassate il povero coniglietto, fino a spezzargli la schiena e a ucciderlo davanti agli occhi dei presenti, bambini compresi.

Non si conosce per certo l’identità degli autori di questo insensato e malvagio gesto e la speranza è quella di riuscire a identificarli grazie alle segnalazioni delle persone che hanno assistito alla lapidazione del coniglio, così da poter sporgere denuncia per maltrattamento e uccisione di animale.

Restiamo veramente senza parole di fronte a un gesto tanto disumano e feroce verso una creatura innocente e incapace di difendersi.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook