Per la prima volta registrate due specie diverse che comunicano tra loro, sono un delfino e una focena

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli esperti hanno assistito per la prima volta ad una comunicazione tra specie diverse: un delfino solitario ed una famiglia di focene interagiscono tra loro in una lingua speciale che è stata registrata dai ricercatori. Si tratta di un avvenimento sorprendente per la scienza

Nell’insenatura scozzese di Firth of Clyde, un delfino solitario di nome Kylie ha fatto amicizia con un gruppo di focene, interagendo con questi altri esseri marini in una lingua tutta loro che è stata registrata per la prima volta da una ricercatrice dell’University of Strathclyde, Mel Cosentino, che con l’aiuto di altri scienziati e volontari ha studiato l’interazione acustica tra  due specie diverse tra loro lontanamente imparentate: il Delphinus delphis e la Phocoena phocoena.

Nello studio pubblicato sul giornale Bioacoustics, i ricercatori hanno analizzato una serie di registrazioni effettuate tra giungo 2016 e settembre 2017 e osservato come il delfino si relazionasse con le focene, adattando il suo fare comunicativo a quello di questi cetacei oceanici e preferendo suoni e versi che appartengono di più a quest’ultima specie piuttosto che ad un delfino. 

I delfini sono infatti soliti comunicare tramite dei fischi, mentre le focene per mezzo di clic. I ricercatori hanno così classificato i clic registrati di entrambe le specie in base alla forma d’onda, allo potenza dello spettro, allo spettrogramma, così come alla direzione di arrivo e all’intervallo tra i clic.

I microfoni subacquei posizionati dai ricercatori lungo il porto della costa scozzese hanno dimostrato non solo la quasi totale assenza della produzione di fischi, ma un gran numero di clic prodotti da Kylie per poter comunicare con i suoi nuovi amici, più simili ai loro che ai suoi.

La capacità di apprendimento vocale è stata osservata principalmente negli esemplari in cattività e pochi sono i casi che riguardano i cetacei selvatici. Questa sarebbe la prima volta che un delfino comune, in cattività o allo stato brado, dimostra di poter comunicare, avendo imparato a produrre suoni, imitando un’altra specie”

ha detto Mel Cosentino.

Gli esperti ipotizzano che l’animale si consideri ormai più una focena che un delfino, sentendosi parte del gruppo. Kylie infatti era un delfino che vagava solitario nella acque scozzesi e che nelle focene ha trovato una nuova famiglia. E la “lingua” che Kylie ha imparato sembra confermare questa tesi, qualunque cosa si siano detti.

Fonte: Bioacoustics

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook