Ragazzino di 12 anni dà fuoco a un cane: gravi ustioni per Buddy

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per fortuna Buddy ce l'ha fatta ed è al momento in cura presso il college veterinario della Mississippi State University

La ricetta del porridge senza cottura

La sua storia è da brividi. Si chiama Buddy il povero Labrador Retriever a cui un ragazzino di 12 anni ha dato fuoco. Una vicenda accaduta nel Mississippi. Per fortuna Buddy ce l’ha fatta ed è al momento in cura presso il college veterinario della Mississippi State University.

La vicenda è accaduta nella contea di East Tate, nel Mississippi, dove l’animale è stato trovato col volto in fiamme e una prolunga attorcigliata intorno al collo. Secondo le autorità, dopo che è stata offerta una ricompensa di oltre 10.000 dollari per informazioni sull’incidente, un bambino di 12 anni ha confessato di aver dato fuoco a Buddy. Per la legge statale, il ragazzino non può essere accusato penalmente a causa della sua età.

L’attacco a Buddy e la mancanza di procedimenti giudiziari contro il bambino hanno scatenato l’indignazione generale. Sheri Webb, una donna della Georgia  ha avviato una petizione su Change.org chiamata Justice for Buddy. Finora sono oltre 140mila le firme raccolte.

Ci devono essere conseguenze per chiunque faccia questo a un animale indifeso – , ha scritto Webb sulla petizione.  – Il bambino ha bisogno di tempo in un centro di detenzione e di aiuto psicologico a lungo termine, e i genitori dovrebbero pagare i risarcimenti per le cure mediche intensive per riabilitare questo povero animale.

Come sta Buddy

Il suo errore, probabilmente, è stato quello di fidarsi. Buddy infatti, secondo i racconti di chi lo conosce, è un cane amorevole e dolce. Nonostante tutto quello che ha dovuto subire, non ha perso queste sue caratteristiche. Il cane ha subito due interventi chirurgici di innesto cutaneo ma non saranno gli unici. La dottoressa Elizabeth Swanson, una dei veterinari di Buddy, ha detto che sta facendo buoni progressi.

Tutto continua ad andare alla grande. La guarigione sta davvero superando le nostre aspettative, quindi ne siamo davvero contenti. È molto amato qui, è in tutti i nostri cuori. È davvero un cane speciale.

Anche se Buddy recupererà la vista, il fuoco ha danneggiato le sue palpebre e i condotti lacrimali. Nonostante tutto, Buddy è rimasto amorevole e fiducioso. 

L’ultimo aggiornamento sulle sue condizioni è di ieri:

Buddy continua a migliorare quotidianamente. Quando la Dott.ssa Swanson ha cambiato la sua fasciatura era entusiasta, la sua faccia è guarita al 50 % circa. Ha ancora alcune aree sul ponte del naso e intorno agli occhi che non sono completamente guarite ma a questo punto sta molto meglio, non possiamo fare a meno di festeggiare il suo successo. Le sue bende si stanno facendo più leggere. 

Corsa all’adozione

Una volta che Buddy sarà completamente guarito, potrà essere adottato. La Tunica Humane Society ha già ricevuto dozzine di domande di adozione. In ogni caso, l’animale porterà per sempre sulla propria pelle i segni di questa brutale aggressione.

Chi lo adotterà, oltre a offrirgli una casa e affetto, dovrà anche sottoporlo a una serie di cure. 

Siamo certi che troverà una famiglia pronta ad accoglierlo!

Fonti di riferimento: Clarionledger, Tunica Humane Society/Facebook,

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook