Bufera sul ristorante friulano che serve polenta con orso: ma è possibile mangiare questa carne in Italia?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha lasciato tante persone basite ed indignate la proposta di un ristorante del Friuli Venezia Giulia che nel suo menù ha inserito la polenta con orso. Ma quindi è possibile mangiare carne di orso in Italia?

Si può mangiare carne di orso in Italia? A quanto pare sì, basta che non si tratti di un orso italiano, dato che è assolutamente vietato cacciare questa specie nel nostro Paese. Non si può dire lo stesso della vicina Slovenia, dove pure vivono gli orsi che evidentemente possono anche finire nel piatto.

Un ristorante di Molevana nel comune di Travesio in Friuli Venezia Giulia ha quindi deciso, con l’obiettivo di attirare nuovi clienti, di inserire nel suo menù una originale (quanto per noi orripilante) polenta condita con carne di orso al prezzo di 18 euro (tanto vale un animale protetto).

Si tratta di un piatto disponibile solo su prenotazione il cui gusto ”è a metà strada tra quello del capriolo e del cervo, ma più dolce” come ha spiegato chi gestisce il ristorante al Gazzettino.

Una proposta che sembra avere un ottimo successo:

I clienti vengono da tutto il Triveneto per assaggiarlo, hanno dichiarato dal ristorante.

Nonostante l’indignazione generale generata dal diffondersi della notizia (sfociata anche in minacce ai gestori), purtroppo servire carne di orso è legale dato che non proviene da orsi cacciati in Italia ma, come già detto, dalla Slovenia.

In questo Paese la caccia è regolamentata e la carne di orso venduta in macellerie autorizzate oltre che servita comunemente in alcuni ristoranti.

E anche in Italia si può fare, a patto di fornire in caso di controlli la documentazione che attesti che la carne proviene dalla Slovenia o da altri Paesi dove la caccia all’orso è consentita.

Infatti non è questa la prima volta che un ristorante italiano “mette l’orso in un piatto”, c’è già stato un ristorante a Comelico che aveva proposto lo spezzatino di orso, anche in quell’occasione sollevando un certo polverone.

La presidente di Leidaa (Lega italiana difesa animali e ambiente), Michela Vittoria Brambilla ha commentato così la notizia:

Anche se fossero in regola, è aberrante. L’orso è in via di estinzione, pensare di dare via libera agli abbattimenti è concettualmente sbagliato e fa passare il principio che non sia possibile convivere con gli orsi. Importare la carne di orsi uccisi in Slovenia è un reato morale contro la natura che io condanno decisamente. Gli italiani amano gli animali e non credo alla loro voglia di mangiare gli orsi.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook