Scandalo allevamenti Fileni: B Lab toglierà la certificazione etica all’azienda dopo il servizio di Report?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo l'ultima puntata di Report che ha mostrato cosa avviene in alcuni allevamenti di polli Fileni (anche biologici), B Lab - che assegna la prestigiosa certificazione B Corp - fa sapere di aver avviato, dopo una segnalazione formale, una revisione per eventuali casi di cattiva condotta dell'azienda (il che potrebbe portare ad una revoca della certificazione)

Avrete tutti sentito parlare di quanto emerso nell’ultima puntata di Report riguardo agli allevamenti di polli (anche biologici) del marchio Fileni. Vi abbiamo spiegato i contenuti principali di quanto andato in onda nel servizio su Rai 3 in un precedente articolo, che riporta anche la replica dell’azienda: Allevamenti Fileni di nuovo nella bufera: polli ammassati e uccisi brutalmente (anche negli allevamenti bio)

La questione non si è però esaurita con la trasmissione che, come era inevitabile, ha sollevato un vero e proprio polverone, con tanti utenti che sui social hanno fatto sapere di non voler più acquistare carne proveniente dagli allevamenti Fileni.

Colpiti da quanto emerso dal servizio sono stati anche gli enti certificatori. In particolare parliamo di B Lab, che assegna la prestigiosa certificazione B Corp, che circa un anno fa Fileni si vantava di aver ottenuto, prima tra i produttori di carne a livello globale.

La certificazione B Corp viene concessa alle aziende che:

Si impegnano a misurare e considerare le proprie performance ambientali e sociali con la stessa attenzione tradizionalmente riservata ai risultati economici e che credono nel business come forza positiva che si impegna per produrre valore per la biosfera e la società.

B Lab potrebbe togliere la certificazione a Fileni?

Secondo quanto riporta una dichiarazione di B Lab, l’ente certificatore ha avviato nei confronti di Fileni “una revisione per eventuali casi di cattiva condotta“. Come si legge infatti:

Prima della messa in onda dell’episodio, a seguito di una segnalazione formale ricevuta negli scorsi mesi attraverso il modulo di reclamo sulla Certificazione B Corp (B Corp Certification Complaint Form) e all’uscita di alcuni articoli riguardanti l’azienda in questione, abbiamo dato il via a una revisione ufficiale delle accuse a Fileni, come previsto dalla nostra procedura di reclamo (Complaints Process). Gli elementi emersi nel corso della puntata di Report del 9 gennaio sono già stati recepiti e saranno considerati nell’ambito del processo di valutazione in corso.

Quindi qualcuno aveva già segnalato pratiche scorrette di Fileni, ben prima della messa in onda di Report. Ma a questo punto cosa può succedere?

B Lab si prenderà un tempo di 90 giorni per decidere se eventualmente vi sono i presupposti e le prove per revocare la certificazione ma i tempi potrebbero allungarsi. Come spiega l’ente certificatore:

Ci proponiamo di concludere tutte le revisioni iniziali dei reclami entro 90 giorni dal ricevimento e, se è necessaria una revisione da parte dello Standards Advisory Council, di risolvere il caso entro altri 90 giorni. Questo lasso di tempo minimo è fondamentale per garantire un processo approfondito e oggettivo e arrivare a una decisione equa.

Inoltre B Lab sottolinea che:

La procedura ufficiale di reclamo di B Lab viene utilizzata per identificare eventuali casi di cattiva condotta o di false dichiarazioni da parte delle B Corp ed è parte fondamentale del processo di revisione e verifica per mantenere l’integrità e il valore della certificazione B Corp. I reclami possono essere risolti con specifiche modalità, che vanno dall’obbligo per l’azienda di divulgare pubblicamente i problemi emersi sul proprio profilo, alla messa in campo di misure correttive o, negli scenari più critici, alla revoca della certificazione.

Staremo a vedere quindi cosa emergerà dall’indagine di B Lab.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: B LAB

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook