Spark, gli innovativi “fuochi d’artificio” ispirati alle lucciole che non inquinano l’ambiente e non fanno rumore

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’artista olandese Daan Roosegaarde ha trovato un'alternativa a impatto zero - ma dall'effetto sorprendente - ai tradizionali fuochi d'artificio inquinanti

I fuochi d’artificio tradizionali sono indubbiamente spettacolari, ma fin troppo inquinanti per l’ambiente in quanto rilasciano particolato. Inoltre, sono fonte di inquinamento acustico e non di rado si trasformano in un pericolo per persone e animali. Come sostituirli, quindi, senza rinunciare a uno spettacolo mozzafiato? Se l’è chiesto l’artista olandese Daan Roosegaarde, che ha recentemente dato vita ad un progetto che permette di festeggiare eventi in maniera ecosostenibile ma ugualmente “magica”.

Dalla collaborazione con il museo Draiflessen Collection e il Wellbeing Summit ha creato Spark (in italiano “scintilla”), un’alternativa ai tradizionali giochi pirotecnici che non è altro che una nuvola di scintille di luce composte esclusivamente da materiali biodegradabili.

Per farlo l’artista si è ispirato alla luce delle lucciole che fluttuano nell’aria, ma anche agli stormi di uccelli e alle stelle delle galassie. Questi rivoluzionari “fuochi d’artificio” faranno il loro debutto in Spagna, esattamente a Bilbao. Qui, in occasione del Weelbeing Summit for Social Change, sarà ospitata l’incantevole performance che prenderà il nome di Spark Bilbao.

“Per molte persone la situazione attuale sembra restrittiva e i fuochi d’artificio tradizionali sono sempre più vietati. Spark Bilbao è un luogo di meraviglia e una nuova alternativa sostenibile per festeggiare insieme” sottolinea Daan Roosegaarde.

La particolare performance nasce per invitare a riflettere sulla connessione tra l’uomo e la natura, che dobbiamo riscoprire con urgenza, e  lancerà un messaggio forte, dimostrando che è possibile organizzare feste e celebrazioni nel pieno rispetto dell’ambiente. La nostra speranza è che tante altre città scelgano di abbracciare al più presto alternative sostenibili ai classici fuochi d’artificio. Per il Pianeta, gli animali e i nostri timpani sarebbe un gran bel sollievo!

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Studio Roosegaarde
Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook