Ecosistema Urbano 2009: la classifica di tutte le province italiane

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E' stato presentato ieri da Legambiente il XVI° rapporto sulla vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani, Ecosistema Urbano, un dossier realizzato in collaborazione con l'Istituto di ricerche Ambiente Italia e il Sole24Ore che ogni anno valuta la sostenibilità ambientale delle 103 città /provincie italiane.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

È stato presentato ieri da Legambiente il XVI° rapporto sulla vivibilità ambientale dei capoluoghi di provincia italiani, Ecosistema Urbano, un dossier realizzato in collaborazione con l’Istituto di ricerche Ambiente Italia e il Sole24Ore che ogni anno valuta la sostenibilità ambientale delle 103 città /provincie italiane.

In particolare attraverso alcuni indicatori, vengono valutati i carichi ambientali, la qualità delle risorse, la capacità di gestione e tutela ambientale di ciascun capoluogo di provincia. Anche se la complessiva “qualità ambientale” di una città è frutto di molteplici fattori, non sempre misurabili, il rapporto di Legambiente si pone come obiettivo quello di calcolare in qualche modo “la febbre ambientale delle città“. Un termometro della sostenibilità, insomma, più che un Oscar alla qualità ecologica complessiva, che quest’anno incorona Verbania in vetta alla classifica, seguita da Belluno e Parma. Bene anche le performance di Bolzano e Siena a cui si contrappongono gli “eco-risultati” negativi di Catania, maglia nera assoluta, Crotone, Agrigento, Frosinone e Caltanisetta, adagiate di contro sul fondo della graduatoria.

Anche quest’anno dunque sono i comuni del centro-Nord a primeggiare, tant’è che bisogna attendere la 34° posizione per incontrare Salerno, prima provincia del Mezzogiorno in classifica. Un Mezzogiorno che continua purtroppo a detenere il monopolio del fondo della graduatoria, anche se, quest’anno, a fargli compagnia, alcune new entry del Nord, come Como (86°) o Imperia (87°).

Un Italia ancora una volta divisa in due, quindi, tra il Settentrione “lepre” e il meridione “tartaruga” anche se, in generale, rispetto agli altri anni passati si registra ovunque una battuta d’arresto nelle politiche ambientali urbane e una scarsa attenzione alle opportunità di crescita offerte da una migliore gestione dei rifiuti, della mobilità e dell’energia.

Resta poco attraente per i cittadini il trasporto pubblico e le isole pedonali sono rimaste praticamente le stesse rispetto lo scorso anno (0,35 mq per abitante) come pure la congestione da auto che rimane stabile a quota 64 vetture ogni 100 abitanti. Ad essere diminuite sono le zone a traffico limitato, mentre un piccolo aumento dell’1% si è registrato sul fronte dell‘efficienza della depurazione. Un po’ meglio quello dei rifiuti e della raccolta differenziata che incrementa di un 2,79% anche se l’insieme delle città è fermo al 27, 19%, ben lontano dalla quota del 50% che andrebbe assicurata entro il 2009.

E un po’ come nella classifica del Benessere, sono i piccoli centri a primeggiare anche in questa graduatoria. Tra le metropoli italiane, la più alta in classifica è Milano al 46° posto che migliora nella riduzione delle emissioni di CO2 per passeggero del trasporto pubblico, più che dimezzate. Segue Roma, 62°, che guadagna otto posizioni rispetto allo scorso anno con lievi miglioramenti nello smog e nel trasporto pubblico. A Torino, 77° aumentano le piste ciclabili, ma diminuiscono gli spazi destinati ai pedoni e alle ZTL, mentre Napoli, si assesta in 89° posizione, a conferma che i problemi storici del capoluogo partenopeo non accennano a migliorare.

Posizione – Città – Nel 2008

1 – Verbania – 4°

2 – Belluno – 1°

3 – Parma – 5°

4 – Bolzano – 6°

5 – Siena – 2°

6 – Trento – 3°

7 – Savona – 7°

8 – La Spezia – 9°

9 – Bologna – 18°

10 – Gorizia – 39°

11 – Mantova – 12°

12 – Livorno – 24°

13 – Cuneo – 30°

14 – Venezia – 10°

15 – Aosta – 29°

16 – Perugia – 14°

17 – Prato – 8°

18 – Ravenna – 13°

19 – Cremona – 40°

20 – Pavia – 16°

21 – Terni – 31°

22 – Genova – 11°

23 – Trieste – 50°

24 – Ancona – 34°

25 – Pisa – 17°

26 – Asti – 52°

27 – Macerata – 28°

28 – Reggio E. – 23°

29 – Cagliari – 35°

30 – Lecco – 44°

31 – Biella – 53°

32 – Rieti – 27°

33 – Udine – 22°

34 – Salerno – 83°

35 – Varese – 32°

36 – Ferrara – 19°

37 – Pordenone – 62°

38 – Firenze – 15°

39 – Campobasso – 38°

40 – Potenza – 73°

41 – Bergamo – 20°

42 – Matera – 97°

43 – Chieti – 59°

44 – Modena – 42°

45 – Forlì – 36°

46 – Milano – 49°

47 – Vercelli – 67°

48 – Brescia – 25°

49 – Sassari – 65°

50 – Rimini – 63°

51 – Piacenza – 26°

52 – Verona – 75°

53 – Novara – 69°

54 – Padova – 64°

55 – Grosseto – 46°

56 – Pesaro – 61°

57 – Massa – 89°

58 – Rovigo – 58°

59 – Ascoli P. – 33°

60 – Lodi – 51°

61 – Bari – 60°

62 – Roma – 70°

63 – L’Aquila – 43°

64 – Arezzo – 48°

65 – Pescara – 47°

66 – Taranto – 66°

67 – Cosenza – 45°

68 – Alessandria – 86°

69 – Pistoia – 54°

70 – Brindisi – 87°

71 – Benevento – 100°

72 – Teramo – 55°

73 – Sondrio – 41°

74 – Oristano – 77°

75 – Lucca – 56°

76 – Reggio C. – 90°

77 – Torino – 72°

78 – Treviso – 71°

79 – Vicenza – 76°

80 – Avellino – 82°

81 – Lecce – 84°

82 – Foggia – 79°

83 – Caserta – 37°

84 – Ragusa – 102°

85 – Catanzaro – 93°

86 – Como – 21°

87 – Imperia – 78°

88 – Vibo V. – 80°

89 – Napoli – 88°

90 – Palermo – 98°

91 – Latina – 95°

92 – Nuoro – 68°

93 – Siracusa – 92°

94 – Viterbo – 85°

95 – Isernia – 57°

96 – Messina – 74°

97 – Enna – 96°

98 – Trapani – 99°

99 – Caltanissetta – 94°

100 – Frosinone – 103°

101 – Agrigento – 81°

102 – Crotone – 91°

103 – Catania – 101°

Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2008) Elaborazione: Ambiente Italia

Per tutti i dettagli, Legambiente ha reso disponibili “le pagelle” e le schede di rilevazione utilizzate nel dossier per ogni capoluogo comune di Provincia che sono consultabili in ordine alfabetico qui.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile e Co-Founder di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa di diversi settori. Appassionata di tecnologia e ambiente, ha tenuto corsi di scrittura per il web dedicati a giornalisti e studenti.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook