Parma è la città italiana con la migliore qualità di vita, la classifica 2021 delle più vivibili di Italia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il 2021 segna un ritorno delle città del Nord Italia ai primi posti della classifica per la qualità della vita

Il 2021 segna un ritorno delle città del Nord Italia ai primi posti della classifica per la qualità della vita

La classifica sulla qualità della vita nelle città italiane, messa a punto dall’associazione ItaliaOggi in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e giunta alla XXIII edizione, ha dimostrato che le città del Nord del nostro Paese sono quelle in cui si vive meglio. La classifica per il 2021 vede infatti al primo posto Parma (che ha guadagnato ben 39 posizioni rispetto all’anno scorso), mentre fra le prime posizioni si leggono anche i nomi di Torino, Milano, Bologna, Trieste e Firenze. Scivolano in basso, invece, realtà del Mezzogiorno come Benevento, Napoli (al penultimo posto) e Crotone (in ultima posizione), ma anche centri più piccoli come Como, Belluno, Prato e Varese.

La classifica tiene conto di diversi indicatori che, messi insieme, possono fornire informazioni utili sulla qualità della vita di una città – che, è bene sottolinearlo, è un dato qualitativo e pertanto non misurabile numericamente. Popolazione, sicurezza, salute, reddito, qualità dell’ambiente e tempo libero sono fra i parametri di cui si è tenuto conto nell’indagine. Ma come possiamo spiegarci i dati di quest’anno? Certamente, i grandi centri urbani del Nord hanno dimostrato maggiori capacità nell’affrontare la pandemia da Coronavirus: dopo aver incassato i colpi più duri dell’emergenza sanitaria, soprattutto nelle prime fasi dell’epidemia, hanno saputo riprendersi con maggiore rapidità e con più resilienza rispetto alle città di dimensioni inferiori.

Resta quindi ampio il divario fra le città del Nord e quelle del Mezzogiorno: si consideri che, tra le realtà del Centro-Sud solo Perugia, Macerata, Ascoli Piceno, Ancona, Terni, Grosseto e Fermo sono nella prima metà della classifica, mentre solo dieci province del Nord sono nella metà inferiore (Vercelli, Rovigo, Prato, Rimini, Como, Asti, La Spezia, Imperia, Pistoia e Alessandria). Anche Roma non può andare fiera del proprio posto in classifica: la capitale si trova infatti al 54° posto fra le città più vivibili d’Italia. Per provare a colmare questo gap e restituire dignità alle splendide realtà urbane del Sud del Paese, gli autori della classifica suggeriscono un uso saggio e consapevole dei fondi del PNRR a sostegno del Mezzogiorno, affinché anche questi territori possano rialzare presto la testa dopo la crisi sanitaria ed economica provocata dalla pandemia da Covid-19.

Ecco la tabella completa delle migliori città d’Italia (e delle peggiori):

@ ItaliaOggi

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: ItaliaOggi

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook