Compo Keeper: la compostiera domestica in crowdfunding

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Compo Keeper, ecco una nuova soluzione per ridurre i rifiuti, trasformarli in compost e eliminare qualsiasi cattivo odore. Si tratta di una compostiera che può essere posizionata senza problemi in una delle stanze della casa, ad esempio in cucina. E’ adatta anche per altre realtà, come le scuole o gli uffici.

Compo Keeper, ecco una nuova soluzione per ridurre i rifiuti, trasformarli in compost e eliminare qualsiasi cattivo odore. Si tratta di una compostiera che può essere posizionata senza problemi in una delle stanze della casa, ad esempio in cucina. È adatta anche per altre realtà, come le scuole o gli uffici.

Il progetto arriva dagli Stati Uniti, dove la nuova compostiera verrà prodotta. Ciò potrà avvenire su larga scala soltanto se la raccolta fondi avviata in crowdfunding tramite Kickstarter.com andrà a buon fine. Quali sono i suoi punti di forza? Un coperchio antiodore, a chiusura ermetica, l’impiego di sacchetti completamente compostabili, ma allo stesso tempo resistenti.

Inoltre, la compostiera non permetterà l’avvicinamento dei moscerini o delle mosche agli scarti di frutta e verdura. Il contenuto di Compo Keeper potrà poi essere trasferito facilmente in un contenitore esterno per il compost da giardino, in modo da facilitarne l’impiego nell’orto. È inoltre dotata di un’apertura a pedali e di un meccanismo resistente, che la renderà di lunga durata nel tempo.

compo keeper 3

compo keeper 4

Il progetto è nato dall’idea di un padre e di sua figlia, desiderosi di facilitare la gestione dei rifiuti organici nelle abitazioni. Il sacchetto in cui gettare i rifiuti non si romperà durante il trasporto. Dopo anni di prove e di test, gli inventori di Compo Keeper hanno optato per la massima resistenza. L’impiego della compostiera è stato approvato dalle famiglie statunitensi che l’hanno sperimentata per dedicarsi al compostaggio domestico.

compo keeper 2

La capienza della compostiera faciliterà la vita delle famiglie numerose, a parere dei suoi ideatori. Nella speranza che la raccolta fondi vada a buon fine, e nell’attesa che Compost Keeper arrivi sul mercato, ricordiamo che è possibile realizzare da sé la propria compostiera a partire da un bidone a chiusura ermetica, oppure dedicarsi al bokashi, il metodo di compostaggio giapponese che sfrutta i microrganismi effettivi.

Marta Albè

Fonte e foto: kickstarter.com

Leggi anche:

Compostaggio: i 13 sistemi più innovativi
Come costruire la compostiera da balcone fai-da-te

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook