Il Cile annuncia un nuovo Parco Nazionale per proteggere le fioriture del deserto più arido del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Sebbene le sue difficili condizioni ambientali, con temperature che sfiorano facilmente i 40° C e precipitazioni annue di circa 15 mm, il deserto di Atacama, in Cile, è periodicamente in fiore. Un ecosistema estremamente delicato, però, che va protetto

Tradizioni da superare

Si chiamerà Desert Blooming National Park, o meglio Parque Desierto Florido, e servirà a proteggere l’area e a promuovere il turismo (speriamo, però, nei limiti del decoroso). Siamo nello splendio deserto di Atacama, in Cile, considerato il più arido al mondo e uno dei luoghi più inospitali della Terra. Ma meraviglioso.

Qui, il presidente Gabriel Boric ha appena annunciato la creazione di un nuovo ente Parco nazionale, in questa enorme fetta di terra tra i vulcani della magnifica Cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico.

Leggi anche: I fiori invadono il deserto più arido del mondo: esplosione di colori ad Atacama (FOTO)

Un cammino necessario verso la sostenibilità, dice Boric.

Con le sue 200 specie autoctone di piante e fiori, il deserto ha una inestimabile fauna che va di fatto necessariamente protetta.

Atacama costituisce uno degli scenari più aridi del mondo, che – nonostante ciò – periodicamente fiorisce e si colora regalando squarci ineguagliabili. Tantissimi fiori di specie diverse ricoprono il manto di un luogo generalmente aridissimo (la temperatura massima raggiunge facilmente i 40 gradi) ed la cosa che ha dell’incredibile considerando che, solo poco tempo fa, a fine agosto il deserto era stato completamente ricoperto di neve.

La fioritura di questo deserto è assai rara e, in media, si svolge ogni 3/4 anni. L’ultima volta che il deserto di Atacama è fiorito è stata poche settimane fa.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Ministerio del Medio Ambiente

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook