Il “trucco” delle tende per non sprecare il calore dei termosifoni e risparmiare in bolletta

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecco qualche accortezza da per usare al meglio i termosifoni senza sprecare inutilmente energia e combattere il caro bolletta

L’uso dei termosifoni non è da demonizzare. Se usati con assennatezza, possono essere un valido aiuto per contrastare il freddo. Ma di questi tempi un uso sregolato possono pesare troppo sul nostro portafogli.

Il segreto non è consumare meno, ma meglio. Sottolineando come sempre che i caloriferi vanno accesi solo in caso di necessità e non per molte ore di fila, dobbiamo fare in modo di sfruttare al massimo il calore da loro emanato. Per fare in modo che questo accada, non devono esserci “filtri” davanti al termosifone, che impediscano al calore di diffondersi nell’ambiente.

Leggi anche: Caro bollette, i trucchetti per risparmiare energia (e denaro)

Via quindi tende, copritermosifoni e altri panneggi: il tessuto, infatti, crea una barriera che assorbe il calore, costringendoci a tenere la temperatura dell’impianto più alta – sprecando così energia e denaro. Se anche in inverno non vogliamo rinunciare alla bellezza delle tende, possiamo optare per tessuti molto leggeri (che bloccheranno meno calore) e magari tenerle chiuse quando i termosifoni sono in funzione – riaprendole poi a termosifoni spenti, per bloccare il calore all’interno dell’appartamento e amplificare l’azione dei caloriferi. In alternativa, possiamo scegliere delle tende più corte che coprano la finestra ma non il termosifone che c’è sotto, per non bloccarne il calore.

Al contrario, le finestre vanno tenute ben chiuse quando i termosifoni sono accesi, perché isolano l’appartamento dall’esterno e permettono di mantenere il calore all’interno. Un investimento da poter fare per l’isolamento termico della casa è rappresentato dagli infissi con doppio vetro: allo stesso modo del doppio vetro presente nella porta del nostro forno, atto a isolare il calore all’interno dell’elettrodomestico, questi infissi permetteranno di mantenere la casa calda anche ore dopo lo spegnimento dei termosifoni. Se non abbiamo la possibilità di sostituire le imposte e se quelle che abbiamo non garantiscono un buon isolamento, possiamo chiudere anche le tapparelle quando accendiamo i caloriferi. Ricordiamo infine di aprire le finestre nelle ore più calde della giornata, per far areare le stanze senza far entrare aria troppo fredda da fuori.

 QUI potete trovare altri trucchetti per usare i termosifoni con saggezza, risparmiando energia.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono una giornalista e una blogger. Collaboro con le testate GreenMe, Ambiente Magazine e The Wise Magazine e mi occupo di natura, sostenibilità, stili di vita sani e rispettosi dell’ambiente. Sul mio blog “La strega che scrive” parlo di giornalismo, editoria e letteratura

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook