Comunità energetiche rinnovabili: è online il bando della Regione Lazio che finanzia studi di fattibilità

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Comunità energetiche rinnovabili, eppur si muovono. È online il bando della Regione Lazio per il finanziamento a studi di fattibilità tecnico economica, con contributi previsti da 6.000 a 13.000 euro. Le domande possono essere presentate fino alle ore 18.0 del 21 febbraio

Eppur si muove! Anzi, si muovono, le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER): fino alle ore 18.00 del 21 febbraio è online il bando della Regione Lazio per il finanziamento a studi di fattibilità tecnico economica, con dotazione finanziaria pari a 1 milione di euro e contributi previsti per singola proposta da 6.000 a 13.000 euro.

Come spiega il GSE, una Comunità Energetica Rinnovabile è un’associazione di clienti finali, consumatori di energia elettrica, che possono oggi associarsi per produrre localmente, tramite fonti rinnovabili, l’energia elettrica necessaria al proprio fabbisogno, “condividendola”.

E sì, è davvero una soluzione contro il caro bollette e l’inquinamento ambientale. Dall’ultimo studio Elemens-Legambiente è emerso infatti che le CER possono portare riduzioni dei costi in bolletta fino al 25% per le utenze domestiche e condominiali e fino al 20% della spesa energetica di piccole e medie imprese, scuole, distretti artigiani e altri settori ancora. E dicono davvero addio alle fonti di energia fossile.

Il bando della Regione Lazio è in linea con quanto accaduto in Italia negli ultimi mesi, quando sembra che davvero il nostro Paese stia facendo qualcosa per promuovere la loro costituzione. Il 12 dicembre per esempio si è chiusa la consultazione pubblica i tanto attesi decreti attuativi di concessione dei dovuti incentivi, che quindi potrebbero essere pubblicati nei prossimi mesi.

Inoltre il ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato a fine dicembre che i 2,2 miliardi della misura PNRR dedicati potranno essere concessi a fondo perduto (non più in prestito).

Leggi anche: Comunità Energetiche: i soldi del PNRR potranno essere usati a fondo perduto, non in prestito

La costituzione delle CER permette inoltre di raggiungere obiettivi di carattere ambientale, incentivando la diffusione delle Fonti Energetiche Rinnovabili, diminuendo in tal modo le emissioni di gas ad effetto serra e concorrendo alla mitigazione dei Cambiamenti Climatici – si legge sul sito della Regione Lazio – economico, attraverso la riduzione dei consumi e il risparmio energetico; sociale, attraverso la promozione di modelli di inclusione e collaborazione e di contrasto alla povertà energetica

Le domande per questo bando della Regione Lazio, già online, possono essere presentate on line dal Soggetto Promotore della CER  fino alle ore 18:00 del 21/02/2023 ed è obbligatorio l’utilizzo della piattaforma GeCoWEB Plus.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Regione Lazio /Regione Lazio/Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook