Dal satellite Envisat la prova che i ghiacci dell’Antartide continuano a ridursi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I possenti ghiacciai dell’Antartide si assottigliano sempre di più, destando l’interesse degli esperti, ma anche molta preoccupazione per le conseguenze sull’ambiente e le ripercussioni sull’innalzamento del livello del mare. A rivelare questo fenomeno sono le immagini fornite dal satellite europeo Envisat, illustrate in occasione del convegno sull'Osservazione della Terra, organizzato dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa) nella città norvegese di Bergen.

I possenti ghiacciai dell’Antartide si assottigliano sempre di più, destando l’interesse degli esperti, ma anche molta preoccupazione per le conseguenze sull’ambiente e le ripercussioni sull’innalzamento del livello del mare. A rivelare questo fenomeno sono le immagini fornite dal satellite europeo Envisat, illustrate in occasione del convegno sull’Osservazione della Terra, organizzato dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa) nella città norvegese di Bergen.

Il satellite ha monitorato lo spessore dei ghiacciai dal 2003 al 2010 ad intervalli regolari, ogni 35 giorni, e attraverso immagini e grafici ha costruito delle animazioni che mostrano come i ghiacci si siano terribilmente assottigliati, soprattutto nella zona occidentale dell’Antartide.

La stessa cosa è stata registrata dal radar altimetro di Envisat nei ghiacci della Groenlandia, che si stanno riducendo sempre di più, come quelli dell’Antartide.
Sono anche evidenti le variazioni nel livello dei ghiacci avvenute periodicamente. Ci sono periodi nei quali il livello sale e altri in cui si riduce: fenomeni niente affatto comuni” – ha fatto sapere Benoit Legresy, uno dei responsabili dell’analisi effettuata nel laboratorio francese di studi geofisici Legos, di Tolosa.

I ghiacci polari sono sempre sotto osservazione, perché il loro comportamento è strettamente legato al variare della temperatura terrestre e se questi ghiacci dovessero sciogliersi, le conseguenze per la vita sulla terra sarebbero irreversibili. L’Antartide infatti comprende il 99% dei ghiacci presenti sulla Terra e il loro scioglimento, secondo gli esperti, provocherebbe un innalzamento del livello dei mari fino a settanta metri. Diversa e meno preoccupante invece, la situazione in Groenlandia, dove i ghiacciai rappresentano solo il 9% del totale.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook