Questo incredibile gel naturale è in grado di generare 6 litri d’acqua al giorno anche nel deserto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Andiamo verso un mondo sempre più "a secco": ecco perché gli scienziati americani hanno messo a punto un gel in grado di fornire acqua anche nel deserto

Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, attualmente una persona su tre non ha accesso all’acqua potabile. Una stima già di per sé drammatica, che è destinata a crescere a causa dell’aumento della popolazione mondiale e delle conseguenze della crisi climatica.

Stiamo andando verso un mondo sempre più secco, in cui l’acqua diventerà preziosa come l’oro (tanto da essere stata già quotata in borsa). Trovare delle tecnologie per far fronte ad un simile scenario è fondamentale per la nostra sopravvivenza sul Pianeta.

Da una parte c’è il bisogno di razionalizzare la risorsa idrica, per fare in modo che non siano pochi fortunati quelli che ne potranno beneficiare. Dall’altra c’è la necessità di portare l’acqua in quei luoghi del mondo in cui già inizia a scarseggiare a causa di una desertificazione feroce ed improvvisa.

(Leggi anche: Entro meno di 30 anni, il 75% del mondo farà i conti con la siccità: a rischio la sopravvivenza di tutta la vita del Pianeta)

Per rispondere a questo secondo bisogno i ricercatori dell’Università di Austin, in Texas, hanno messo a punto una soluzione innovativa in grado di generare l’acqua praticamente dal nulla: si tratta di un film in gel che cattura le molecole d’acqua dall’atmosfera e che può arrivare a produrre fino a due litri di acqua potabile al giorno anche in pieno deserto.

Il gel, dal costo contenuto, è composto da soli due elementi, di origine naturale: la cellulosa, principale sostanza presente nelle pareti cellulari delle piante, e la gomma di konjac, una fibra naturale e solubile in acqua estratta dalle radici di una pianta, molto utilizzata nella cucina orientale per le sue proprietà addensanti.

I due componenti del film lavorano in simbiosi per attirare le molecole d’acqua dall’aria e convertirle in liquido: la struttura porosa della gomma di Konjac attira le molecole d’acqua, intrappolandole all’interno del film; la cellulosa, sottoposta a calore, diventa idrorepellente e rilascia l’acqua catturata.

©Nature Communications

Con un’umidità dell’aria al 30%, un chilogrammo di gel è in grado di “produrre” fino a 13 litri di acqua potabile in 24 ore; con un livello di umidità del 15% (quella misurata in un deserto), il gel è riuscito a catturare e rilasciare 6 litri di acqua potabile.

La scoperta ha soddisfatto gli scienziati poiché rappresenta una soluzione efficace ed economica al problema della scarsità d’acqua in alcune aree del Pianeta, facile da usare, che potrebbe aiutare gli oltre due miliardi di persone che già oggi vivono in condizioni di carenza d’acqua potabile.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Nature Communications

Ti consigliamo anche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook