Ravioli vegan alla barbabietola, con ripieno di patate alla salvia

ravioli barbabietola ripieni patate salvia

Quando si dice che in cucina anche l’occhio vuole la sua parte è proprio vero! Io mi sono innamorata di questi ravioli appena li ho visti e sono anche molto buoni! Delicati e particolari. Incuriosiscono anche i bambini e fanno un ottima figura in tavola.

La barbabietola si sposa perfettamente con la patata ed il profilo nutrizionale è molto interessante.

La barbabietola infatti contiene vitamine, in particolare del gruppo B, che svolgono un ruolo essenziale al normale funzionamento del sistema nervoso, del fegato e al tono muscolare dell’area gastrointestinale; sono inoltre alleate della cute e dei capelli.

Nelle barbabietole abbiamo una buona quota di sali minerali, soprattutto potassio, sodio, calcio, ferro e fosforo.

Le patate sono ricche di vitamina C: utile contro l’effetto dei radicali liberi, di potassio: valido aiuto contro l’ipertensione. Sono alimenti energetici e disinfiammanti dell’apparato digerente.

La semola è ottima per preparare la pasta in casa: oltre alla presenza di fibra, importante è anche l’apporto di potassio, ferro e fosforo, di vitamine (tiamina e niacina) e carotenoidi (luteina e beta-carotene), sostanze che prevengono l’invecchiamento cellulare , quindi dalle capacità antiossidanti.

INGREDIENTI per 4 persone:

280 g di farina di semola
180 g di barbabietola cotta e frullata
3 patate medie
1 spicchio di aglio
1 rametto di salvia
olio extra vergine di oliva

PROCEDIMENTO

In una ciotola unite la farina e la barbabietola e mescolate fino ad ottenere un impasto lavorabile con le mani, per una decina di minuti, fino a quando l’impasto non sarà completamente liscio e omogeneo. Lasciatelo riposare per circa 15 minuti a temperatura ambiente.

RIPIENO

Sbucciate le patate, poi tagliatele a cubetti uniformi. In padella mettete un filo d’olio, lo spicchio d’aglio e la salvia tritata: fate soffriggere il tutto e unite le patate, salate, mescolate bene e coprite, tenendo la fiamma vivace.

Rosolate 5 minuti, girate e abbassate la fiamma, ricoprite e terminate la cottura girando di tanto in tanto. Ci vorranno circa 15 minuti.

TAGLIAMO I RAVIOLI

Stendete la pasta con delicatezza: lo spessore ideale è di un 1 mm. Posizionate un cucchiaino di ripieno a 3 cm di distanza l’uno dall’altro, fino a riempire la pasta stesa per metà, spennellate i bordi con acqua, cosicché, quando piegherete l’altra metà della sfoglia, rimarrà più facilmente attaccata.

Fate fuoriuscire l’aria tra un raviolo e l’altro, pressando intorno al ripieno con le dita, in modo tale da evitare che in cottura si aprano e con lo stampino formate i vostri ravioli.

COTTURA

Cuocete i ravioli per una decina di minuti in acqua salata.

In una padella fate soffriggere l’aglio con l’olio extravergine d’oliva e la salvia tritata finemente, per qualche minuto. Saltate i ravioli in padella con il condimento per un minuto.

Gnam gnam!

Fonte foto: vegolosi.it

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

corsi pagamento

seguici su facebook