come coltivare tarassaco

Il tarassaco (Taraxacum officinale), o dente di leone, è conosciuto anche come soffione o cicoria selvatica. Questa pianta officinale cresce spontanea o può essere coltivata nell’orto, in vaso e in giardino a partire dai sui semi.

Quando il tarassaco è fiorito è molto semplice riconoscerlo per via dei suo petali dal caratteristico colore giallo acceso, tendente all’arancione. Il tarassaco spesso è molto presente nelle campagne, nei campi e nei prati ma il consiglio per gli usi alimentari e medicinali è di raccoglierlo soltanto in luoghi lontani dal traffico.

Infatti spesso vediamo il tarassaco crescere ai bordi delle strade. Questi fiori però sono sottoposti ai gas di scarico delle auto e all’inquinamento. Il suggerimento è dunque di raccogliere il tarassaco solo in campagna, di acquistare il tarassaco essiccato in erboristeria oppure di coltivarlo in vaso o nell’orto, ovviamente senza utilizzare diserbanti e pesticidi.

Leggi anche: TARASSACO: PROPRIETÀ, USI E CONTROINDICAZIONI

Come coltivare il tarassaco in vaso e in giardino

Potrete trovare i semi di tarassaco nei negozi di giardinaggio, nei vivai e online. La semina del tarassaco avviene in primavera, da marzo a giugno. Quindi non dimenticate di seminare il tarassaco durante la bella stagione per poterlo raccogliere al più presto.

Seminate il tarassaco in vaso a spaglio, cioè distribuendo una piccola manciata di semi direttamente con le mani sul terriccio. Ricoprite i semi di tarassaco con un leggero strato di terra e innaffiate subito.

Se invece avete a disposizione più spazio potrete seminare il tarassaco nell’orto o in giardino. Ad esempio potreste creare un’aiuola apposita per i vostri fiori di tarassaco. In questo caso disponete i semi in file distanti circa 30 cm l’una dall’altra. Scegliete sempre terriccio fresco e ben drenato.

Leggi anche: TARASSACO: COS’È E A COSA SERVE

tarassaco come coltivarlo

Il tarassaco è una pianta rustica e molto resistente ma meglio non esporla al sole diretto. Infatti potrete coltivare il tarassaco anche nelle zone di penombra del vostro giardino e posizionare i vasi nella parte meno soleggiata del vostro balcone.

Per germogliare e crescere al meglio il tarassaco ha bisogno di temperature costanti. Ama in particolare le temperature calde tipiche della primavera e dell’estate, dai 25 gradi in poi. Il suggerimento è di seminarlo all’inizio della primavera per poterlo coltivare in estate e per poter arrivare alla raccolta in autunno.

Innaffiate i vostri fiori di tarassaco una o due volte al giorno a seconda di quanto caldo è il clima e di quanto asciutto vi appare il terriccio. I momenti ideali per innaffiare le pianta sono il mattino presto e la sera.

Nel caso del tarassaco coltivato in vaso, fate la massima attenzione a non lasciare ristagni idrici nei sottovasi e svuotateli di frequente per evitare che le radici marciscano e che i vostri fiori appassiscano.

Quando raccogliere il tarassaco

Se seminerete il tarassaco in primavera lo potrete raccogliere in autunno o a fine estate. Solitamente in cucina si utilizzano le foglie e i fiori di tarassaco da consumare direttamente freschi nelle insalate. Le foglie si possono cuocere come se si trattasse degli spinaci mentre i fiori, ad esempio, vanno bene come farcitura per le frittelle fatte in casa o come guarnizione per i risotti.

In erboristeria e fitoterapia si raccolgono le radici di tarassaco, i fiori e le foglie e le si lasciano essiccare per preparare dei rimedi naturali, con particolare riferimento alle erbe per infusi e decotti. In conclusione, potrete consumare il tarassaco fresco oppure lasciarlo essiccare per conservarlo se sapete come utilizzarlo nei rimedi naturali, magari seguendo i consigli del vostro erborista di fiducia.

Marta Albè

I CORSI CHE TI FANNO STARE BENE!

Più di 100 corsi online su Alimentazione, Benessere, Psicologia, Rimedi naturali e Animali a partire da 5€. Test, attestati e la possibilità di vederli e rivederli quante volte vuoi!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su instagram
seguici su facebook
fai la cosa giusta

Dai blog