Il segugio eroe che è riuscito a ritrovare il bimbo autistico di 3 anni scomparso nel bosco

Segugio ritrova bambino autistico

Questo segugio è riuscito a ritrovare un bambino autistico di 3 anni che si era perso nel bosco a poca distanza da casa, bravissimo!

Sua nonna era andata un attimo in bagno e lui, approfittando della sua assenza momentanea, è uscito dalla porta principale dirigendosi verso il bosco vicino. È bastato davvero un attimo per veder scomparire nel nulla il piccolo Aedric, bambino autistico di 3 anni, della Florida.

La madre, Audra Hughs, era al lavoro mentre suo figlio si è allontanato, e quando ha saputo della scomparsa è rimasta sconvolta, come riporta miamiherald.

Mentre tutti lo cercavano, inclusi i vicini di casa, a ritrovarlo dopo qualche ora di panico è stato un segugio che, in soli trenta minuti, lo ha riportato sano e salvo alle autorità della contea di Santa Rosa, seguendone l’odore, come hanno dichiarato in conferenza stampa.

Per fortuna a parte qualche puntura di insetto e piccoli graffi, il bambino non riportava gravi ferite, nonostante il luogo in cui è stato ritrovato, a circa 200 metri da casa, fosse così fitto di alberi da richiedere l’utilizzo di un machete. Cosa di cui il segugio non ha avuto bisogno!

Il commissario distrettuale Sam Parker si è congratulato con il team di lavoro scrivendo su Facebook:

Ottimo lavoro ufficio della polizia della contea di Santa Rosa! Il loro segugio ha trovato un ragazzo autistico di 3 anni scomparso che oggi si è perso nel bosco. Grazie a tutti gli altri che hanno deciso di dare una mano.

E noi ci uniamo ai suoi complimenti, bravo segugio!

Ti potrebbe interessare anche:

Laura De Rosa

Photo Credit: Facebook

Laureata in Scienze dei Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018, ha pubblicato per Giochidimagia Editore "Il sogno attraverso il tempo". Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo".
Coop

Fuori la plastica dai sacchetti del pane!

Caffé Vergnano

Women in coffee, il progetto che sostiene il ruolo delle donne che lavorano nelle piantagioni di caffè

tuvali
seguici su Facebook