Munchie, il gatto destinato a restare piccolo come un cucciolo per tutta la vita

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Munchie ha soltanto sette mesi e ha le dimensioni tipiche di un gattino. Tuttavia, non diventerà più grande a causa di una condizione così rara da essere stata diagnosticata soltanto a solo un altro gatto in tutto il mondo. La sua proprietaria, Emily Tomlinson, ha visto per la prima volta Munchie quando è stato portato nello studio veterinario di Wolverhampton, dove lavorava.

Emily aveva raccontato la storia a LadBible, dicendo che probabilmente era stato abbandonato a causa dei suoi occhi appannati per via dell’edema corneale bilaterale, nonostante questo non gli provocasse affatto problemi di vista.

Solo a dicembre la 29enne ha scoperto che il piccolo Munchie è affetto da ipoparatiroidismo, dopo che il gattino aveva avuto un collasso il giorno di Santo Stefano.

“I suoi livelli di calcio erano a 0,52, mentre il valore normale è di almeno 1,9. È stato un miracolo che non abbia avuto una convulsione” ha spiegato Emilly.

“Abbiamo trovato solo un altro gatto affetto da ipoparatiroidismo e vive nel Regno Unito. È davvero raro” ha aggiunto.

“Crediamo che possa avere un’aspettativa di vita normale, ma a causa della sua rarità e della carenza di informazioni non possiamo avere la certezza” racconta la ragazza.

Nonostante le incertezze legate al suo futuro, Munchie (che è grande quanto una bottiglia di latte e pesa soltanto 1,7 kg) si arrampica in casa come gli altri gatti e adora giocare con suo fratello maggiore Aslan.

Munchie, però, deve fare molta attenzione quando salta perché ha carenze di vitamina D e calcio, quindi  deve essere nutrito con razioni di cibo più volte al giorno come se fosse un gattino. Finora l’assistenza veterinaria di Munchie ha aggiunto oltre 2.500 sterline, ma per Emily questo è un piccolo prezzo da pagare per un gatto così speciale.

“Quando stava davvero male, gli davo da mangiare 6-8 volte al giorno e mi alzavo spesso durante la notte per intere settimane” racconta la proprietaria di Munchie.

“È stato estenuante ma è servito perché sono stata più volte sul punto di perderlo ma adesso si sta riprendendo”.

“Questa sua condizione durerà per tutta la vita, – chiarisce Emily – quindi avrà bisogno di regolari esami del sangue per controllare i suoi livelli di calcio e sarà in cura per sempre.”

Nonostante ciò, aggiunge:

“Mi sento molto fortunata ad avere Munchie, è un vero furbetto e adora ricevere attenzione e coccole. Ama giocare con i suoi giocattoli da gattino.”

Fonti: Instagram/Ladibible

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook