Jovanotti dona maglie e cappelli autografati per salvare una colonia di gatti abbandonati

gatti Jovanotti

Le sue maglie e i suoi cappellini autografati andranno all’asta e contribuiranno a salvare una colonia di gatti abbandonati. Jovanotti ha risposto presente all’appello che da giorni fa il giro dei social. La colonia di Lucignano ha visto una grande mobilitazione generale, tra associazioni, volontari, privati, anche il Comune di Cortona.

Il 2 gennaio Silvia Borri di Arezzo ha pubblicato su Facebook la notizia morte della signora Marisa che si occupava di 25 mici di Lucignano. Pur nella sua semplice casa era riuscita amorevolmente e prendersi cura di loro e a nutrirli.

Dopo la sua scomparsa, è partita una raccolta fondi a favore dei gatti che necessitavano di cure, spese veterinarie, vaccinazioni e cucce. In poco meno di dieci giorni sono stati raccolti 1800 euro dei 2500 necessari.

In aiuto è arrivata anche Francesca Valiani, la moglie di Jovanotti, da anni impegnata ad aiutare cani e gatti. La donna, con la collaborazione del marito, ha proposto di organizzare un’asta di maglie e cappellini autografati, il cui ricavato sarà destinato alle cure dei gatti.

“Manca pochissimo al traguardo grazie a tutti Voi e aggiorno solo con La Nazione e Jovanotti. Dalla settimana prossima si inizia con consegne e soprattutto sterilizzazioni. Grazie e grazie ancora” scrive su Facebook Silvia Borri, che ha organizzato la raccolta fondi.

Un bel gesto, quello della famiglia Cherubini, che si aggiunge a numerosi altri. Ogni anno infatti Jovanotti regala cibo al canile di Ossia di Cortona. Nella loro casa vivono molti cani e gatti trovatelli.

Come aiutare

Oltre alla raccolta di fondi in corso, spiega La Nazione che sono stati organizzati vari punti di raccolta di materiale come cucce per interno ed esterno, ciotole, trasportini, tiragraffi, giochi e medicine.

Se vi trovate in provincia di Arezzo e volete contribuire ad aiutare i gatti della colonia di Lucignano, potete portare materiale all’edicola di piazza Giotto, al negozio Annarose di via Cavour ad Arezzo e da Diletta Salvi in via Mecenate a Capolona.

Passata l’emergenza e fornite le cure, sarà un altro l’aiuto da dare: i gatti avranno bisogno di una casa. Fatevi sotto!

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook