Chi ha un cane si ammala meno e vive più a lungo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Avere un amico a 4 zampe fa bene all’umore ma anche alla salute. Tra i tanti vantaggi che avrebbero i proprietari di cani vi è anche un minor rischio di morire precocemente a causa di malattie cardiovascolari o per altre patologie. A dirlo è uno studio svedese condotto su oltre 3 milioni di persone.

Per arrivare ad affermare questo il team di ricerca, che ha visto pubblicato lo studio su Scientific Reports, ha analizzato i registri nazionali che riguardavano le persone di età compresa tra i 40 e gli 80 anni e li ha confrontati con i registri relativi alle persone proprietarie di cani (il totale del campione analizzato contava 3,4 milioni di persone la cui salute è stata analizzata per diversi anni). Si è visto così che chi possedeva un cane aveva un rischio minore di ammalarsi di disturbi cardiovascolari, soprattutto se i cani che si avevano in casa erano di razze da caccia come terrier, retriever e segugio.

Il cane “costringe” infatti a fare più attività fisica, favorisce i contatti sociali, il benessere e addirittura sarebbe in grado di modificare in positivo il microbioma batterico del proprietario, ovvero i microrganismi che abitano nell’intestino. Tutto questo avrebbe una ripercussione positiva sull’aspettativa di vita e la longevità.

I ricercatori hanno sottolineato che i cani hanno un effetto particolarmente protettivo nei confronti di coloro che vivono da soli , soggetti di solito maggiormente a rischio di morte per problemi cardiovascolari. Come ha dichiarato l’autrice principale dello studio Mwenya Mubanga dell’Università di Uppsala:

I risultati hanno mostrato che i proprietari di cani single avevano una riduzione del 33% del rischio di morte e dell’11% di riduzione del rischio di infarto (rispetto ai single che non possedevano cani, n.d.r)”.

Tove Fall, altro autore senior dello studio, ha avvisato però che vi sono alcune limitazioni:

Queste tipologie di studi epidemiologici cercano associazioni in vaste popolazioni ma non forniscono risposte su se e come i cani potrebbero proteggere dalle malattie cardiovascolari. Potrebbero anche esserci differenze tra proprietari e non proprietari già prima della scelta di prendere un cane, il che potrebbe aver influenzato i nostri risultati“.

Sui benefici di avere un cane nella propria vita potrebbe interessarti anche:

Anche se non sono del tutto chiari i meccanismi grazie ai quali un cane riesce ad avere effetti positivi sulla nostra salute, indubbiamente sappiamo che la sua presenza in casa è preziosa. Perché allora non andare subito in canile ad adottarne uno?

Francesca Biagioli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, oli essenziali e fitoterapia, le sue passioni da sempre. Laureata in lettere moderne, con Master in editoria, ha poi virato le sue competenze verso il benessere olistico
eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

eBay

Come guadagnare online con i LEGO e le carte da gioco

Deceuninck

Nuova era delle finestre: con la ThermoFibra diventano 100% riciclabili

LCI

Come il giornale e la carta che butti diventano un nuovo materiale

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook