Leo, il fedele cane che ha atteso i suoi ‘umani’ nello stesso incrocio per 4 anni e finalmente li ha riabbracciati

BonBon Thailandia

L’incredibile storia di Leo ha fatto sciogliere i cuor di milioni di milioni di thailandesi e grazie a Internet ha superato i confini del paese, diventando virale in tutto il mondo.

BonBon viveva per strada, nella città di Khon Kaen, in Thailandia e aveva una strana abitudine: se ne stava quasi tutto il giorno seduto a un incrocio, come se stesse aspettando qualcuno.

I residenti credevano si trattasse di un cane randagio o abbandonato e non davano molto peso allo strano comportamento di Leo. Un giorno però un ragazzo si è incuriosito e ha deciso di saperne di più.

Il ragazzo ha così scoperto che Leo viveva lì da ben quattro anni: il cane era stato trovato denutrito da una donna del posto, Saowalak, che inizialmente aveva deciso di adottarlo. Dopo essersi rimesso in forze, Leo è scappato dalla casa di Saowalak per tornare all’incrocio ad aspettare.
La donna ha deciso di lasciare Leo libero, ma ha continuato a portargli cibo e acqua ogni giorno.

Il ragazzo ha pensato che quella di Leo e Saowalak fosse una bella storia e ha pensato di condividerla su Facebook, pubblicando le foto del cane e della donna che se ne prendeva cura da quattro anni.

Il post è diventato presto virale  grazie alle centinaia di condivisioni sui Social Network, che hanno fatto in modo che la storia raggiungesse i vecchi proprietari del cane.

Leo si chiamava BonBon e apparteneva a due coniugi della provincia di Roi Et. Nang Noi Slittisarn e suo marito avevano perso il loro amico durante un viaggio a Khon Kaen nel febbraio del 2015.

BonBon si trovava sui sedili posteriori dell’auto dei due coniugi quando, a un semaforo, è balzato giù dall’auto, attratto da non si sa cosa.

Nang e suo marito hanno cercato BonBon ovunque senza trovarlo: dopo una settimana di ricerche si sono arresi, credendo che il loro cane fosse stato investito.

Pochi giorni fa i due coniugi hanno invece visto le foto di BonBon e hanno scoperto che il loro amico a quattro zampe non solo era vivo, ma li stava aspettando fedelmente dal giorno in cui si era perso.

Nang e suo marito si sono immediatamente messi in viaggio per riportare BonBon a casa: la felicità di rincontrarsi è stata grandissima per tutti e BonBon non smetteva di saltare e scodinzolare.

Quando però i due coniugi hanno cercato di far salire il cane in auto, BonBon non li ha voluti seguire. In questi lunghi quattro anni, BonBon si è affezionato alla sua nuova amica umana, Saowalak, e non voleva allontanarsi da lei.

BonBon Thailandia

Nang e suo marito hanno dunque deciso non forzare BonBon e di lasciarlo insieme alla donna che lo aveva salvato e accudito da quando era rimasto solo. Torneranno a trovare il cane regolarmente, portandogli giochi, cibo e tutto ciò di cui avrà bisogno.

Leggi anche:

Tatiana Maselli

Photo credit: Asia One

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook