Mushroom Tiny House: la prima casa costruita con i funghi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Fantastici funghi. Oltre a fare bene alla salute, i funghi possono diventare un materiale da costruzione sostenibile. Come? Lo rivela l’azienda newyorkese Ecovative, passata all’onore delle cronache per aver fornito al colosso dell’hi tech Dell un packaging alternativo e compostabile di bambù e i funghi, che sta realizzando la prima casa al mondo fatta di funghi.

Si chiama Mushroom Tiny House ed è una piccola costruzione, con un ingombro minimo. Ma, se pecca nelle dimensioni, la micro casa compensa con l’impiego di materiali ecologici. A differenza delle abitazioni tradizionali, che vengono spesso rivestite con isolamento di schiuma a base di petrolio, le sue pareti di legno sono ricoperte con il micelio, ovvero l’apparato vegetativo dei funghi formato da un intreccio di filamenti. Una sorta di “radice”, per intendeci. Una volta fatto crescere, questo isolamento continuerà a seccarsi nel corso di un mese, formando una chiusura ermetica e un’eccellente protezione termica. Un po’ come avevamo già visto per la casa con le pareti di mais.

Secondo Ecovative sarà anche conveniente e resistente al fuoco. Oltre all’isolamento che cresce naturalmente, la casa avrà anche pannelli costruiti con funghi. “Al suo interno, racchiude la nostra visione dell’edilizia, per offrire ad architetti, costruttori e consumatori la soluzione definitiva per una costruzione eco-friendly, ad alta efficienza energetica e ad un prezzo che è molto meno costoso per la nostra salute, l’ambiente e il nostro portafogli” , ha detto il co-fondatore di Ecovative Eben Bayer.

casa funghi

Il team non sta solo realizzando una piccola casa “green”, ma la sta facendo letteralmente crescere. L’isolamento con i funghi nelle pareti è vivo e in crescita. Ed è destinato a diventare uno dei materiali più innovativi per la bioarchitettura del futuro, come dimostrerà Mushroom Tiny House non appena sarà completata.

casa funghi 3

Anche se la struttura portante è stata tirata su, c’è ancora molto da fare e si sta lavorando freneticamente per terminare i dettagli finali entro la metà di giugno, quando la casa di funghi verrà trasportata da Green Island, New York, in Vermont, per la 2013 Tiny House Fair.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Tiny House: come ottenere 8 stanze in pochi metri quadrati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook