OPod

Si chiama OPod ed un minuscolo appartamento costruito all'interno di una condotta d'acqua in cemento. Una tiny house davvero insolita con un obiettivo semplice: recuperare ogni minimo spazio, anche quello che "avanza" tra gli edifici di Hong Kong. Quest'ultima infatti sta facendo i conti con una carenza di alloggi e una disponibilità di terra e spazi molto limitata.

Trovare soluzioni abitative in spazi non convenzionali è la missione dell'archietto James Law che ha ideato questa tiny house. È la prima volta che si riutilizzano le infrastrutture idriche e fognarie come soluzione per la carenza di alloggi e per costruire nuove abitazioni a basso costo.

Lungi dal voler criticare o approvare la qualità della vita in città così densamente popolate, va detto che stando alle cifre fornite dal governo e rese note da Reuters, il numero di famiglie di Hong Kong costrette a vivere in "case inadeguate" come edifici industriali abbandonati e camere singole incredibilmente piccole è aumentato del 9% nel 2017.

Per questo si sta cercando di correre ai ripari offrendo comunque alloggi dignitosi.

"OPod Tube Housing" dell'architetto Law è un'unità abitativa a basso costo sperimentale. Realizzate all'interno di tubi in calcestruzzo da 2,5 m di diametro e facilmente reperibili, queste abitazioni sono pensate per una o due persone, offrendo cucina e bagno completamente attrezzati in uno spazio di circa 10 mq. Ciascuna cabina è dotata di mobili che massimizzano lo spazio interno. Inoltre, può essere impilata fino a diventare un basso edificio e una comunità modulare in breve tempo.

opod1
 
opod2
 
opod3

Dato che a Hong Kong i terreni liberi sono una rarità, OPod sfrutta appieno gli angoli e gli spazi ristretti dei vicoli della città. Essendo anche molto pesanti - i tubi pesano fino a 22 tonnellate ciascuno – queste tiny house non hanno bisogno di essere fissate tra loro ma si appoggiano l'una sull'altra.

"Il divano si raddoppia e diventa un letto; il sistema di scaffalature flessibili è personalizzabile in base alle esigenze degli occupanti. Abbiamo un micro-frigo e un piccolo forno a microonde - il più piccolo disponibile sul mercato - e una doccia e un WC integrati all'interno di una stanzetta" spiega Law.

opod4
 
opod5
 
opod6

Per quanto riguarda i costi, si stima che occorrano circa $ 15.000 per l'acquisto di un tubo per l'acqua convertito in un micro-appartamento completamente attrezzato, circa la metà della trasformazione di un container in una tiny house, anche se quest'ultimo garantisce spazi interni più ampi.

LEGGI anche:

È chiaro che questi micro-appartamenti modulari allestiti all'interno delle condutture idriche in calcestruzzo fungono da alloggio temporaneo, in attesa che i residenti di Hong Kong possano trovare soluzioni più consone. Al momento non sono stati resi noti i piani per realizzare gli Opod ad Hong Kong ma Law spera che il suo prototipo susciti l'interesse degli sviluppatori interessati a fare un ulteriore passo avanti nella progettazione delle tubature urbane.

Francesca Mancuso

Foto

banner guida pulizie

Scrittori di classe

Come iscrivere la tua scuola a "salvare il Pianeta”, il concorso di Conad e WWF

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
settimana riduzione rifiuti 2018
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram