Turismo sostenibile: ecco la piattaforma per viaggi responsabili che sostiene i progetti delle comunità locali

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

State organizzando un viaggio per i prossimi weekend o per le vacanze? Una nuova piattaforma vi aiuta a scegliere esperienze sostenibili e responsabili.

Far incontrare viaggiatori e host responsabili, allo scopo di promuovere il turismo sostenibile e le comunità locali. Questo è l’obiettivo di Fairbnb.coop, piattaforma nata dalla collaborazione di attivisti, programmatori, ricercatori e designer ispirata al commercio equo, all’economia circolare e allo sviluppo sostenibile.

Come funziona? Esattamente come per altre piattaforme simili, su Fairbnb.coop è possibile prenotare alloggi ed esperienze in Italia e all’estero, per un weekend fuori porta o per una vacanza alla scoperta di mete più lontane.

La piattaforma, come avviene anche per altre realtà simili, ottiene una commissione per ogni prenotazione ma, a differenza delle altre, devolve la metà della commissione per progetti di comunità.

La scelta del progetto da finanziare spetta a chi prenota; all’host e agli ospiti non costa nulla, ma tutta la comunità ne trae beneficio.

I progetti sociali cui vengono poi destinate le risorse vengono identificati direttamente dalle comunità locali. Tra quelli presenti al momento si trovano campagne contro lo spreco alimentare, iniziative per la lotta alla povertà, la realizzazione di orti condivisi e altro.

Chiunque può presentare un progetto o proporsi come host, ma ovviamente viene effettuata una selezione rigorosa. I progetti e gli host presenti sulla piattaforma devono infatti rispondere a determinati requisiti; ad esempio, per alcune destinazioni, vengono selezionati solo host residenti, in possesso di una sola seconda casa sul territorio da destinare al mercato turistico, così da promuovere esperienze autentiche e genuine.

Grazie alla collaborazione con le amministrazioni, la piattaforma verifica la regolarità degli host e il loro rispetto delle regole di sostenibilità.

L’obiettivo finale è chiaramente quello di cambiare il modo in cui si viaggia, per contrastare gli effetti negativi del turismo di massa e mettere le persone prima del profitto.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte di riferimento: Faribnb.coop

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook