Civita di Bagnoregio Patrimonio Unesco: in arrivo un finanziamento per la promozione turistica della “città che muore”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Regione Lazio ha deciso di destinare 350mila euro per sostenere la candidatura di Civita di Bagnoregio a Patrimonio Unesco

Civita di Bagnoregio, “la città che muore”, continua a resistere e lo farà anche grazie a un cospicuo finanziamento da parte della Regione Lazio, che è stato appena annunciato. Lo scorso gennaio questo luogo pittoresco e ricco di fascino, annoverato tra i borghi più belli d’Italia, ha presentato la sua candidatura per essere inserito nella lista dei Patrimoni Mondiale Unesco per il suo “paesaggio culturale di straordinaria rilevanza”. Ieri è arrivata la notizia che tanti aspettavano: il sostegno economico da parte della Giunta regionale.

Al borgo di Civita di Bagnoregio, nel cuore della Tuscia, saranno destinati, infatti, 350.000 euro per la sua promozione turistica e l’organizzazione di eventi iniziative artistiche e culturali.

Viviamo in una Regione con destinazioni e mete turistiche incantevoli e con una concentrazione unica di siti Unesco, impreziosite dalla presenza di arte, cultura e aree naturali che abbiamo il compito di promuovere concretamente. – scrive su Facebook Valentina Corrado, assessora regionale al turismo  – Visitare Civita di Bagnoregio vuol dire immergersi in una favola e lasciarsi trasportare in un’atmosfera senza tempo.

Civita di Bagnoregio si trova in provincia di Viterbo ed è uno dei luoghi più surreali d’Italia. Il borgo è situato sulla vetta di un’altura di tufo ed è raggiungibile soltanto attraverso uno stretto ponte pedonale di circa 200 metri. Il piccolo centro fu fondato 2500 anni fa dagli Etruschi e si trova in una delle più antiche vie, quella che inizia dal Tevere e finisce nel lago di Bolsena.

Ogni anno più di 700mila persone da tutto il mondo arrivano in questo borgo per vedere da vicino una bellezza antica, che sfida il tempo e l’erosione dello sperone tufaceo su cui è posizionata. Negli ultimi anni Civita di Bagnoregio è diventata una delle mete più gettonate del Lazio. Ed è senza dubbio un patrimonio italiano che ha bisogno di essere valorizzato e tutelato per evitare di morire davvero.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook