Un percorso virtuale attraverso l'idea e la sostanza della città, per capire se la città ed in particolare l'evoluzione verso la smart city rappresenti la vera opportunità verso un mondo ambientalmente e socialmente più sostenibile. Elena

Un soffitto magico per la cattedrale di Durham

complex-mesh_chevalier-2.jpg

Immaginate di entrare in una maestosa cattedrale inglese di alzare lo sguardo e trovarvi ad ammirare un magico gioco di luci e colori che animano le volte dell’edificio. È lo spettacolo creato dall’artista Miguel Chevalier, che nell’ambito del festival Lumiere Durham 2015, con il suo lavoro “Complex Meshes”, ha trasformato il soffitto della cattedrale di Durham, dell’undicesimo secolo, in un cielo colorato e mutevole.

Continua a leggere

I tricicli audiosivi animano le strade delle città

b2ap3_thumbnail_av-1.jpg

Suaveciclos è l'interessante progetto di animazione dello studio VJ Suave con sede a San Paolo, Brasile. Si tratta di due tricicli “audiovisivi”, attrezzati con luci, computer e proiettori che animano le strade producendo spettacolari effetti visivi, infondendo una nuova vita a strade, muri, palazzi e alberi. 

Continua a leggere

Una torre a LED per capire la rotazione della terra

b2ap3_thumbnail_PHANOMENTA-Science-Centre-by-KKW-Architekten-WERNER-Bauingenieure-formTLIngenieure-3-889x458.jpg
b2ap3_thumbnail_PHANOMENTA-Science-Centre-by-KKW-Architekten-WERNER-Bauingenieure-formTLIngenieure-9-1020x610.jpg
b2ap3_thumbnail_Foucaultsches-Pendel-c-Carsten-Krmer.jpg

La nuova torre del Science Center "Phänomenta Flensburg" in Germania è una struttura con una membrana a LED pensata per dimostrare la dinamica della rotazione della terra ai visitatori del museo. In linea con lo spirito stesso del museo, che sorge nell'angolo più a settentrione della Germania, creato per accompagnare i visitatori e le famiglie con bambini, in particolare, alla scoperta e alla comprensione dei fenomeni naturali e scientifici, la nuova avveniristica torre accompagna i visitatori attraverso la scoperta esperienzale del moto di rivoluzione del nostro pianeta. Il tutto è possibile grazie all'installazione all'interno della torre di un pendolo di Faucault di 30 metri.

La torre è stata realizzata grazie alla collaborazione di un team composto da tecnici con diverse competenze. La struttura, alta circa 76 metri, è stata concepita come prolungamento dei due piani del centro scientifico del museo, che così può contare su altri 1400 mq di spazio espositivo. Lo studio di Francoforte Schneider + Schumacher, incaricato del progetto, ha studiato una struttura leggera in cemento in grado di sostenere una membrana esterna di forma elicoidale. Il pendolo è indipendente rispetto alla struttura della torre evitando così che le vibrazioni interferiscano con la stabilità della torre stessa. 

Continua a leggere

La magia del Pop-up a Milano


b2ap3_thumbnail_pop-up-milan.jpg

Amate i libri pop-up? Allora sicuramente apprezzerete l'opera Pop-Up Building Milan dell'artista argentino Daniel Gonzales. L'installazione realizzata presso la Marsèlleria permanent exhibition a Milano, trasforma l'edificio in una grande installazione animata ispirata all'estetica dei libri pop-up per bambini. 

Grazie a questa opera l'esterno dell'edificio si trasforma in un mondo fatato, con un gioco di forme che compaiono e scompaiono come una sorpresa proprio come accade nei libri per bambini. 

Continua a leggere

Street art a Roma: completato il murale di Porto Fluviale

b2ap3_thumbnail_porto-fluviale.jpg
b2ap3_thumbnail_murale-porto-fluviale.jpg
b2ap3_thumbnail_2-porto-fluviale.jpg
b2ap3_thumbnail_3-porto-fluviale.jpg

Ci troviamo a Roma, esattamente in via del Porto Fluviale, dove dopo due anni di intenso lavoro l'artista di strada Blu, ha completato la sua ultima opera di street art. Il murale copre l'intera facciata dell'ex magazzino militare, trasformando le finestre in volti e le pareti in un caleidoscopio di volti colorati, definiti con una miriade di dettagli. Grazie alla sua abilità ed alle tecniche utilizzate le linee sagomante e i colori sfumati creano l'illusione dei materiali e della profondità.

L'opera di street art nell'ex magazzino militare, costruito nel 1910, è il lavoro più esteso di Blu, artista che si è affacciato sulla scena nel 1999 ed è diventato famoso anche per i contenuti politici e sociali della sua opera. Il murale si estende su tre piani, in cui le quasi cinquanta finestre diventano gli occhi dei personaggi, donando un tocco di vitalità al paesaggio urbano circostante.

Continua a leggere

Bibliophonies, la panchina che racconta le storie

b2ap3_thumbnail_bibliophonies5.jpg
b2ap3_thumbnail_bibliophonies1.jpg
b2ap3_thumbnail_bibliophonie2.jpg
b2ap3_thumbnail_dessin_BibliophoniesLR.jpg

Bibliophonies è un interessante progetto di panchina pubblica smart ideato dall'artista Isabelle Daeron. La panchina intelligente si trova vicino alla mediateca L'Autre Lieu, di nuova costruzione, nel comune di Le Rheu, in Bretagna, Francia. Grazie ad un semplice pulsante durante il giorno è possibile ascoltare musica e audio libri, con una selezione curata direttamente dal personale della mediateca. La notte la panchina si illumina e funge da supporto al sistema di illuminazione pubblica. Bibliophonies è stato concepito come spazio accogliente e luogo di ritrovo per i visitatori della mediateca e della comunità locale.

Continua a leggere

Bioluminescent Forest: la magia della natura prende vita

b2ap3_thumbnail_bioluminescent-forest.jpg

"Bioluminescent Forest" è un suggestivo cortometraggio di 4 minuti che si ispira alla magia degli organismi luminescenti ed allo spettacolo che la natura riesce a produrre. Tarek Mawad, Friedrich Van Schoor e Achim Treu, un artista multimediale, un animatore e un produttore cinematografico hanno trascorso sei settimane in una foresta per realizzare un documento in cui esaltano e riproducono l'effetto della bioluminescenza presente in natura su piante, piccole creature, funghi, muschi, licheni, ragnatele, esaltando la naturale bellezza del bosco. L'effetto è ottenuto grazie alla mappatura digitale, gli autori hanno realizzato anche un interessante video sul dietro le quinte del lavoro.

Continua a leggere

Milano e Bologna sono le città più smart d'Italia

b2ap3_thumbnail_milan_016p.jpg

Al Smart City Exhibition svoltosi a Bologna sono stati resi noti i risultati del rapporto ICity Rate 2014 realizzato da FORUM PA . Tramite Icity Rate, FORUM PA stila la classifica delle smart city italiane in base a 72 indicatori statistici analizzando 106 comuni capoluogo.

La descrizione finale definisce le città in sei diverse dimensioni: economia, ambiente, mobilità, governance, qualità della vita e capitale sociale, seguendo lo stesso schema usato nelle analisi internazionali per le smart cities. In base ai risultati ottenuti le città più smart d'Italia sono Milano, Bologna e Firenze.

Continua a leggere

Un edificio abbandonato si trasforma in uno stagno per i pesci


b2ap3_thumbnail_1_ban.jpg
b2ap3_thumbnail_2_ban.jpg
b2ap3_thumbnail_4_ban.jpg
b2ap3_thumbnail_3_ban.jpg

A pochi isolati di distanza da Khao San Road, a Bangkok, ha sede il New World Mall, un centro commerciale abbandonato di quattro piani, che è diventato la casa di migliaia di pesci. Un esempio di come la natura sia capace di adattarsi e rinnovarsi anche nelle condizioni più difficile ed incredibili.

Continua a leggere

La Street Art vista da Google

b2ap3_thumbnail_google-5.jpg
b2ap3_thumbnail_vhils.jpg
b2ap3_thumbnail_google-2.jpg
b2ap3_thumbnail_google-3.jpg

Google ha annunciato una nuova iniziativa: Street Art Project, un ambizioso progetto che ha come scopo quello di documentare e catalogare l’arte di strada di tutto il mondo, nel tentativo di strapparla alla transitorietà a cui spesso è destinata. Lo Street Art Project  è stato avviato con oltre 5.000 immagini e 100 mostre, che comprendono i lavori di numerosi artisti internazionali, tra cui alcune opere non più esistenti come i murales a Long Island City o le pareti del Tour Paris 13. 

 

Continua a leggere