Gli hacker di Anonymous “dichiarano guerra” a Vladimir Putin. Bloccato il sito del ministero della Difesa russo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il gruppo di hacker Anonymous dichiara guerra informatica alla Russia e blocca il sito del Ministero della difesa russo

Gli hacker di Anonymous sostengono il popolo ucraino con una “cyber-war”, una guerra informatica. Lo annuncia il gruppo internazionale stesso su Twitter, canale costantemente aggiornato con gli “obiettivi raggiunti”. È stato bloccato anche il sito del ministero della Difesa russo.

Ognuno ha le sue armi, e quelle informatiche possono non essere da meno. Anonymous, famoso gruppo di hacker, ha deciso di usarle contro Vladimir Putin in sostegno al popolo ucraino invaso e bombardato.

Anonymous ha in corso operazioni per mantenere offline i siti web del governo russo e per inviare informazioni al popolo russo in modo che possa essere libero dalla censura statale di Putin – si legge in un emblematico tweet – Abbiamo anche operazioni in corso per mantenere il popolo ucraino online al meglio possibile

Guerra senza sconti, nemmeno informatici.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Anonymous/Twitter

QUI  tutti gli aggiornamenti della guerra in Ucraina

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook