Con questa app possiamo trasformare i ritardi dei treni in sconti

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I treni sono in ritardo? Quei preziosi minuti possono diventare sconti: l’idea è di due pendolari italiani che hanno voluto trasformare continui disagi in opportunità. L’app si chiama Delate e si può scaricare gratuitamente su Android e iPhone

I ritardi dei treni diventano sconti: due pendolari italiani, stanchi di dover perdere tempo prezioso aspettano i treni sulla banchina tutti i giorni hanno sviluppato l’app Delate che si può scaricare gratuitamente su Android e iPhone. In modo da avere almeno qualche rimborso anche da treni che non lo prevedono (i regionali), tra l’altro i più usati quotidianamente.

Come trasformare disagi in opportunità: se treno fa tardi si possono accumulare minuti per ottenere vantaggi economici, tradotto in sconti su acquisti da altre società aderenti. Il meccanismo è quello classico di raccolta punti, solo che i punti sono i minuti di ritardo.

Per attivare il meccanismo è necessario indicare il treno che ci si accinge a prendere e registra gli eventuali minuti di ritardo e naturalmente è obbligatorio attivare la geolocalizzazione per consentire al sistema di verificare la nostra effettiva presenza sulla banchina del treno, in attesa.

treni in ritardo app per sconti

©greenMe

Sono già diverse le offerte con altre aziende aderenti a gli sviluppatori non escludono che, aumentando gli utenti, queste possano aumentare e diventare sempre più vantaggiose. E magari chissà, siglare accordi anche con le stesse compagnie di trasporto.

treni in ritardo app per sconti

©greenMe

Attualmente gli utenti riferiscono di alcuni bug, ma l’app è piuttosto nuova e quindi immaginiamo possa migliorare nel prossimo futuro.

Quando è arrivata l’idea? Ma naturalmente su una banchina, in attesa di un treno in ritardo.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Delate

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook